La Juve chiude il caso: niente multa per Ronaldo

0
613

La Juventus è intenzionata a chiudere velocemente il caso Ronaldo, dopo che il campione portoghese ha lasciato il campo nel corso di Juventus-Milan, in aperta polemica con Maurizio Sarri.

CR7 non ha nascosto la sua rabbia al momento della sostituzione con l’argentino Paulo Dybala e, vista la sua furiosa reazione, sono stati in molti a pensare ad un ‘caso Ronaldo‘ da risolvere per la società bianconera.

All’uscita dal campo al 55′, Cristiano Ronaldo non ha stretto la mano a Sarri ed è rientrato negli spogliatoi palesemente infuriato, per poi lasciare lo Stadium quando ancora i bianconeri erano ancora impegnati in campo.

Un comportamento che ha infastidito moltissimo i tifosi, ma per il quale CR7 non verrà sanzionato, come riportato da Goal.com.

A chiudere il ‘caso’ sarebbe stato lo stesso Ronaldo che, al termine della sfida contro il Milan, ha pubblicato un messaggio su Instagram, senza nessun riferimento su quanto accaduto:

“Partita difficile, vittoria importante #finoallafine”.

Un messaggio che in molti hanno considerato come un tentativo di riconciliazione con la società bianconera.

Un comportamento che non verrà sanzionato, ma che certamente necessiterà di un chiarimento tra il campione portoghese e il club bianconero, al suo rientro dal Portogallo, dove sarà impegnato con la Nazionale.

Sarri, nel dopo partita, aveva tentato di non dare troppo peso a quanto accaduto, dichiarando:

“Penso ci sarà un po’ di tolleranza, quando togli un calciatore che sta provando a dare tutto ci sono i cinque minuti di arrabbiatura. Credo sia normale, alla fine a un allenatore fa anche piacere quando un giocatore si arrabbia per una sostituzione, mi preoccuperebbe il contrario.

Se è vero che è andato via prima della fine della partita, dovrà discuterlo con i suoi compagni di squadra. Ma, ripeto, nelle sue condizioni tanti altri non avrebbero giocato, bisogna solo ringraziarlo, dopo tutto quello che ha vinto, è bello che voglia dare una mano alla squadra a tutti i costi“.