Gaffe di Cassano sull’ipotetico antidoping a Ronaldo. Ma la legge è cambiata

0
2468

La notizia ha fatto il giro del web: “Lui  (Cristiano Ronaldo ndr) è andato via tre minuti prima della partita: non puoi farlo, perché c’è l’antidoping a fine partita, occhio. Se ha detto così che è andato via prima della partita diventa una cosa complicata”.

La frase è stata pronunciata da Antonio Cassano, che dagli studi di ‘Tiki Taka’ ha voluto fare una considerazione su quanto è accaduto domenica sera nel corso della gara tra Juve e Milan dopo la sostituzione con polemica di Cristiano Ronaldo.

L’attaccante di Funchal si è diretto negli spogliatoi senza passare per la panchina, lasciando lo stadio, secondo indiscrezioni, alcuni minuti prima della fine dell’incontro.

Peccato però che la legge nel frattempo è cambiata da qualche anno. Bufale.net, portale nato per combattere la disinformazione, racconta che i nomi dei calciatori scelti per il controllo infatti non sono più sorteggiati a fine gara ma indicati pochi minuti prima che la stessa cominci.

Ronaldo dunque era già a conoscenza del fatto che contro il Milan non sarebbe toccato a lui.