Massimo Pavan: “Da altre parti due polveriere pronte a esplodere. Speravano nel crollo della Juve”

0
67

Massimo Pavan in uno dei suoi consueti interventi per la testata giornalistica sportiva di TuttoJuve, parla delle sfidanti della Juventus:

Ecco la sua breve ma efficace analisi:

Vedo qualche polemica di troppo nelle avversarie. Il Napoli sembra un po’ in confusione, non si capisce chi comanda“, scrive Pavan.

A Milano, invece, Conte ha picchiato duro, dalla società un silenzio tombale”.

Secondo me qualcuno quest’anno si aspettava una Juventus meno forte e questo li ha mandati in confusione”, ha concluso Massimo Pavan.

Il giornalista in altro articolo entra nei dettagli delle sue precedenti affermazioni e scrive:

La Juventus ottiene la qualificazione, non gioca sempre bene, quello è vero ma la società e’ unita nonostante sia un anno difficile quello attuale dopo otto anni di successi”.

Per Maurizio Sarri tante situazioni complicate da gestire, dagli esuberi ai primi infortuni, all’assenza di Chiellini”.

In ogni caso a Torino hanno gestito bene le varie criticità ed al momento si godono il primo obiettivo stagionale con il passaggio del turno e l’attuale primo posto in campionato con un turno difficile come quello contro il Milan”.

Per i bianconeri un inizio di ottimo livello, diversi punti da migliorare ma anche la consapevolezza che in tanti in stagione stanno dando il loro contributo e che rispetto all’anno scorso, giocatori come Douglas Costa e Paulo Dybala sembrano molto di più nel progetto”.

Se a Torino al momento funziona quasi tutto, non possiamo dire lo stesso del clima da polveriera che c’è altrove”.

A Napoli e Milano nonostante almeno per i nerazzurri la stagione sia iniziata bene, il clima è teso. I partenopei soffrono la distanza dalla Juve e de Laurentiis probabilmente non accetta di essere ad una distanza siderale da Maurizio Sarri”.

“Le polemiche di questi giorni accendono il clima con giocatori contro la società”.

A Milano, invece, Conte ha attaccato le scelte estive ed una panchina forse troppo corta. Sicuramente non ha piacere a perdere ed ogni volta che succede trova ottimi alibi dimenticando che i nerazzurri in estate hanno avuto il più alto esborso nel rapporto tra entrate ed uscite”.

Vedremo se questa polveriera scoppierà o meno, se pagheranno dazio nel weekend, oppure se riusciranno a recuperare unita per sfidare la Juventus fino alla fine”.