Napoli nel caos: È ammutinamento

0
193

Tensione altissima a Napoli.

Il pari della squadra partenopea contro il Salisburgo non ha consentito di ritrovare serenità.

Come racconta La Gazzetta dello Sport, “il pullman degli azzurri che dopo il pari del San Paolo contro il Salisburgo doveva riportare indietro la squadra a Castel Volturno, in ritiro, è ripartito vuoto”.

Tutti i giornali stamane parlano di un vero e proprio ammutinamento.

Un atteggiamento, quello dei giocatori, che dovrebbe essere scaturito dall’intervento del presidente De Laurentiis nello spogliatoio, per nulla gradito dalla squadra e da Ancelotti (che però sarebbe tornato in ritiro col suo staff).​

Sempre secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, al termine della gara la squadra si sarebbe riunita negli spogliatoi e avrebbe deciso appunto di non sottostare all’ordine della società.

La decisione ha trovato l’assenso di Ancelotti che poi ha preferito recarsi direttamente a Castel Volturno con il suo staff e non in tv.

A capo di questa decisione ci sarebbero proprio i senatori del Napoli, contrari già dal principio al ritiro fino a domenica: Insigne, Allan, Callejon, Koulibaly e Mertens.

Un braccio di ferro che certamente avrà conseguenze gravissime sulla stagione del Napoli.

Le prime avvisaglie sono emerse sin da subito, dopo l’inaspettato silenzio di Carlo Ancelotti che non si è presentato per le interviste di rito.

Gesto quello chi Ancelotti che costerà caro al Napoli che riceverà una multa, perché il protocollo obbliga il tecnico a presentarsi a fine gara.