Dybala sfida gli scettici sui social dopo le accuse di simulazione

0
139

L’attaccante della Juventus, Paulo Dybala, non ci sta e risponde alle provocazioni social, passando al contrattacco su Twitter.

L’accusa rivolta a la Joya si riferisce ad un’azione nel primo tempo della sfida contro il Lecce, in cui l’argentino cade e urla di dolore dopo un contatto con il giocatore del Lecce, Rossettini, poi ammonito dall’arbitro Valeri.

A compiere l’intervento sull’argentino in realtà è il calciatore del Lecce Tachtsidis, che con il piede destro pesta violentemente la caviglia sinistra dell’attaccante bianconero.

Dopo quell’azione, su Twitter i dubbiosi hanno riservato una valanga di commenti a Dybala, mettendo in dubbio la sua lealtà e accusandolo senza mezzi termini di simulazione.

E a seguito delle accuse, l’attaccante bianconero ha direttamente risposto ad un utente:

“Visto che siete in tanti a preoccuparvi della mia caviglia, vi invito personalmente a vederla quando volete. Abbracci a tutti”.