de Ligt non ci sta: “Non capisco le critiche”

0
206

Matthijs de Ligt stavolta ha deciso di rispondere a tono alle numerose critiche che gli sono state mosse nella serata di ieri, al termine della sfida di Champions League contro la Lokomotiv Mosca.

“Penso di aver giocato bene, con solidità e senza commettere molti errori”. Sono queste le prime parole del difensore della Juventus.

L’ex calciatore dell’Ajax è stato additato dagli addetti ai lavori come il responsabile sul gol subito dai bianconeri.

Ma l’olandese stavolta non ci sta e rispedisce le accuse al mittente: “Non capisco le critiche – ha detto alla fine della partita di ieri alla stampa olandese – Stasera dovevo solo fare il mio lavoro, cioè difendere. La Lokomotiv non ha quasi tirato in porta”.

Ma non mi interesso delle critiche, anche perché non leggo molto”, ha concluso il difensore juventino.

È apparso invece molto soddisfatto Wojciech Szczęsny che ha commentato: “Molto importante per la maturità della squadra, perchè siamo rientrati nell’intervallo 1-0 sotto”.

“Abbiamo giocato comunque con tanta pazienza, con tanto ordine. Alla fine li abbiamo fatti correre e abbiamo creato gli spazi per fare i gol. Paulo ha fatto il suo con il suo piede sinistro e questo basta per la vittoria. Io da dietro ero molto contento per la prestazione”.

E ancora ha detto il portiere:
“Abbiamo molto più ordine. Era chiaro che ci volesse tempo per capire il sistema di gioco del mister. Adesso abbiamo fatto 3-4 partite di un gran livello, andiamo avanti così e speriamo di portare a casa tante vittorie”.

“Bisogna comunque rimanere molto ordinati dietro, quindi ci vuole tanta comunicazioni con i difensori per le marcature preventive. Ovviamente per il portiere è difficile quando tocchi la palla una volta ogni dieci minuti, questo però vuol dire che i ragazzi davanti a me hanno fatto un gran lavoro”, ha concluso il portiere intervenuto ai microfoni di JTV.