spot_img
spot_img
martedì, Aprile 16, 2024

Thiago Motta al Genoa: Sarà rivoluzione calcistica col 2-7-2?

spot_imgspot_img

Nelle prossime ore Thiago Motta siederà sulla panchina del Genoa per diventare il nuovo allenatore dei Grifoni.

L’ex centrocampista di Inter e PSG potrebbe essere il protagonista di una delle più clamorose rivoluzione tattiche della storia del calcio: il modulo 2-7-2, con portiere a centrocampo.

A rispolverare la notizia è Sky Sport che sul proprio portale web ricorda le parole di Thiago Motta di più o meno un anno fa, quando, “da allenatore delle giovanili del Psg (club in cui ha chiuso la carriera), dichiarò di covare la pazza idea del 2-7-2″, scrive Sky.

E all’obbiezione che gli fu sollevata di avere sbagliato la somma dei giocatori in campo, Thiago Motta diede una risposta da lasciare senza fiato: “Per me la squadra si può leggere anche partendo dalla fascia destra arrivando alla sinistra”, spiegò.

Io il portiere lo conto in quei 7 in mezzo al campo. Per me l’attaccante è il primo difensore e il portiere il primo attaccante”, puntualizzò Thiago Motta. “Dal portiere parte il gioco, con i piedi, e dalle punte il pressing offensivo per recuperare la palla”.

Concetti – ribadisce Sky sul proprio portale web – che, espressi in questa maniera, non si discostano più da ciò che il calcio moderno ci ha offerto, soprattutto da Guardiola in poi.

Dunque, in un calcio in cui il portiere è sempre più coinvolto nel gioco con i piedi, Thiago Motta vorrebbe provare a inserire proprio l’estremo difensore in mezzo al campo. Una provocazione, è evidente, ma è un’idea che comunque lo stuzzica.

- Advertisement -