Parla il mitico “Barone” Causio: “Juve favorita in Italia, in Champions almeno da semifinale”

0
118

Tra i giocatori storici e mai dimenticati dai tifosi bianconeri c’è sicuramente Franco Causio.

“Il barone” è stato uno dei giocatori più rappresentativi degli anni ’80 nonchè Campione del Mondo nel 1982 con la nazionale italiana.

L’ex juventino ha parlato ai microfoni di TMW, trattando sopratutto il tema Juventus:

“Juve? Manca la ciliegina sulla torta, il trofeo internazionale. Vedo una squadra più sicura, con più autostima”.

“Se la Juve fa la Juve, non ce n’è per nessuno. Ma in campo internazionale è più difficile”.

“La squadra ha sicuramente tutte le potenzialità per arrivare almeno in semifinale. Fondamentale arrivare bene gli ultimi due mesi”.

“Mi auguro che la Juve arrivi fisicamente e mentalmente a posto in quel periodo chiave”

E per quanto riguarda le concorrenti in campionato:

“L’Inter in questo momento è quella che viene subito dopo i bianconeri”.

“Al Napoli al momento manca ancora qualcosa. Dopo il Liverpool è successo qualcosa, si è rotto qualche ingranaggio. Contro la Juve sarà dura per tutti in campionato”.

Un opinione anche su CR7:

“Ogni epoca ha il suo giocatore. Io giocai contro Pelè, ma era già alla fine della carriera, anche se aveva sempre i suoi colpi. Poi contro Maradona, Platini, Cruyff, che hanno fatto un’epoca”.

“Diego l’ho visto esordire in Argentina, poi in Europa, faceva delle cose eccezionali. Per me rimane lui il numero uno”.

Pelè si è confrontato solo con il campionato brasiliano, mentre gli altri lo hanno fatto”.

Per quanto riguarda Cristiano, dopo la partita persa dalla Juve contro il Real Madrid grazie alla sua rovesciata, a Marotta dissi ‘Avete perso contro un alieno’. Ed è così”.

“Lui si è misurato con i campionati migliori, la sua professionalità è incredibile, so come lavora per mantenere quel fisico. Quando va in campo poi non vuole mai perdere, tira sempre il gruppo e dà l’esempio”.