Cristiano Ronaldo da leggenda sfonda il muro dei 700 gol ma non basta al Portogallo

0
415

Ucraina e Portogallo sono le due grandi favorite per conquistare le prime due posizioni che garantiranno la qualificazione ad Euro 2020.

La gara verrà ricordata anche per la rete numero 700 di Cristiano Ronaldo che la mette a segno al 27′ minuto, dopo che l’Ucraina resta in inferiorità numerica quando Taras Stepanenko, rimedia il secondo cartellino giallo causando un rigore che Cristiano Ronaldo realizza con freddezza, segnando il suo 700esimo gol in carriera e riportando in partita il Portogallo, sotto 2-1 all’Olimpiyskiy Stadium di Kiev.

Trasformando un rigore al 27′ della ripresa Cristiano Ronaldo ha messo a segno dunque la sua 700.a rete in carriera ed entra nella storia agganciando nella classifica dei migliori bomber di sempre l’ungherese Puskas.

Ecco la rete che passerà alla storia:

La gara ha visto un’ottimo inizio da parte dei padroni di casa dell’Ucraina che sono passati in vantaggio già dopo 6′ contro il Portogallo.

Il gol del vantaggio per l’Ucraina viene messo a segno da Roman Yaremchuk, che ha piazzato il pallone in rete da due passi su una grande respinta del portiere lusitano Rui Patricio, su un colpo di testa di Kryvtsov che era svettato su cross da calcio d’angolo.

Il raddoppio degli ucraini arriva da un assist di Vitali Mykolenko che scende sulla sinistra e lascia sul posto Joao Moutinho, crossando a centro area dove Andriy Yarmolenko brucia sul tempo i centrali lusitani Pepe e Ruben Dias, battendo Rui Patricio.

UCRAINA (4-1-4-1): Pyatov; Karavaev, Kryvtsov, Matviyenko, Mykolenko; Stepanenko; Yarmolenko, Zinchenko, Malinovskyi, Marlos; Yaremchuk. PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patricio; Nélson Semedo, Pepe, Ruben Dias, Raphael Guerreiro; Joao Moutinho, Danilo Pereira, Joao Mario; Bernardo Silva, Cristiano Ronaldo, Gonçalo Guedes

Fonte: Ilsussidiario.net