Arrigo Sacchi: “Maurizio Sarri? Non mi sta stupendo, lo avevo consigliato al Milan qualche anno fa”

0
371

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan ha parlato dal paloco del Festival dello Sport a Trento.

Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni raccolte da TMW riferite soprattutto al lavoro degli allenatori italiani partendo da quello che è successo al Milan:

Giampaolo è un allenatore che stimo e Pioli è un bravo allenatore, speriamo bene. Per meritarsi l’affetto del pubblico servono impegno, lavoro ed idee”, ha detto Sacchi.

E su Maurizio Sarri? Non mi sta stupendo, anzi, lo avevo consigliato al Milan qualche anno fa. È un bravo allenatore, che dà uno stile in un paese che purtroppo non ha più stile”.

Antonio Conte? “Anche lui dà uno stile, anche lui è molto bravo. Mancini sta facendo un ottimo lavoro, sta cercando di vincere, meritandolo. La parola “merito” in Italia è sconosciuta”.

Carlo Ancelotti?Carletto non ha bisogno di consigli, è bravissimo. C’è un problema di mentalità, dopo la vittoria con il Liverpool pensavano di essere già arrivati”.

In merito alla lotta scudetto e al ruolo che può avere l’Inter in questo campionato, Sacchi non ha dubbi:“Sono certo che faranno il massimo e chi lo fa è un grande eroe”.

Questa Juventus può avere le caratteristiche per fare le grandi imprese del Milan? “Credo di sì, bisogna avere pazienza, fiducia e convinzione”.