Tacconi ridimensiona Conte: “Ne ho visti tanti passare da una parte all’altra”

0
1574

L’ex portiere e grande tifoso della Juventus, Stefano Tacconi, intervistato da ilbianconero.com ha commentato l’attesissima sfida Inter-Juventus di stasera.

Il pronostico di Tacconi sul derby d’Italia:

“Contro l’Inter vinciamo 2-1: vanno in vantaggio loro e la ribaltano Pjanic e Ronaldo. Il bosniaco è il giocatore più in forma della squadra”.

Per l’Inter può segnare chiunque, non mi interessa. Tanto poi non conta nulla, ha aggiunto Tacconi con un sorriso.

L’ex portiere bianconero ha continuato:

“Conoscendo Conte, l’Inter partirà a razzo per provare a chiuderla subito, spinta anche dall’entusiasmo del pubblico, con Sarri costretto a difendersi mettendosi anche a cinque dietro”.

Tacconi ha proseguito commentando la presenza di Conte sulla panchina nerazzurra:

Ne ho visti tanti passare da una parte all’altra, anche tra i miei ex compagni, ognuno fa le sue scelte.

Per uno juventino è sicuramente uno smacco, ma bisogna capire che gli 11 milioni che prende all’Inter sono tanti”.

Alla domanda se la sfida di stasera sarà decisiva per il campionato, Tacconi ha risposto:

“Credo sia ancora presto, ma questo inizio di stagione di Sarri mi ricorda gli ultimi mesi di Allegri: tutti infortunati e gioco lento.

Lo prendo come un buon segno, perché se cominciamo così piano vuol dire che nella parte finale di stagione saremo più freschi.

Sarri credo abbia fatto una preparazione diversa da quella di Allegri, puntando a stare al top della forma verso aprile/maggio. Il suo Napoli verso la fine della stagione era sempre fresco“.

Alla domanda se l’Inter di Conte abbia diminuito il divario dalla Juventus, Tacconi ha commentato:

Ci vuole più tempo per capirlo, perché la Juventus ogni anno non cambia mai più di due o tre giocatori importanti, le altre squadre, invece, come per esempio il Milan quest’anno, tendono spesso a fare delle rivoluzioni”.