L’annuncio di Marchisio: “Ho deciso di ritirarmi, ed era giusto comunicarlo in un posto per me speciale”

0
278

Claudio Marchisio oggi ha dato il suo addio al calcio.

Una vita in bianconero quella del Principino, che ha trascorso con addosso la maglia della Juventus oltre vent’anni della sua vita.

Nel corso della conferenza stampa indetta nella sala “Umberto e Gianni Agnelli” dello Stadium, il 33enne Marchisio ha comunicato la sua scelta di mettere fine alla sua carriera in campo.

Le parole di Marchisio:

Ho deciso di ritirarmi, è stata una decisione difficile ma ponderata. Ringrazio la Juventus per la possibilità di parlare qui.

Sono felice di aver lasciato un ricordo così bello tra i tifosi. È stata un’emozione fortissima. Tornare qua è come tornare a casa. C’è sempre stato un grande rapporto con i tifosi e me lo hanno sempre dimostrato.

Provo una grande emozione in questo momento. Qui al J Museum c’è la mia prima medaglia, queste emozioni resteranno per sempre dentro di me. Voglio ringraziare tutti, in primis la mia famiglia, mia moglie, i miei figli, che sono sempre stati vicino a me.

I miei figli oggi volevano giocare con me ma gli ho detto che dovevamo andare allo stadio a fare una cosa. Ora avrò più tempo da dedicare a loro, vedendo i loro volti saranno felici di vedere di più il papà a casa.

Ho passato una nottata non facile, è stato un sogno per cui non basta talento, ci vuole anche dedizione e fortuna. Ho avuto la fortuna di essere al posto giusto nel momento giusto.

Allenatori, dirigenti e compagni mi hanno regalato emozioni e momenti indimenticabili dentro e fuori dal campo.

Dopo la Juve, non ho mai preso in considerazione altre offerte in Italia, da lì la decisione di andare allo Zenit. Ho rescisso con loro per una questione di rispetto. Sapevo che avrei saltato gran parte della stagione per infortunio e mi sembrava corretto nei loro confronti prendere questa decisione. Quando tornavo a casa dopo gli allenamenti capivo che non ero più in grado di fare certe cose.

Gli ultimi mesi non sono stati facili, sono arrivate offerte importanti da altri paesi, ma dentro di me sapevo di non poter rispettare quello che è Claudio. Da lì sono arrivato a questa decisione.

Sono molto emozionato, ora cambia tutto, inizia un nuovo percorso.

Non so ancora cosa farò. Prenderò del tempo con la mia famiglia e deciderò cosa fare”.

Marchisio ha poi confessato il suo rimpianto più grande:

Non aver vinto la Champions e l’Europeo con l’Italia è il mio rimpianto più grande. Nell’anno della Serie B è passato quel treno che sono riuscito a prendere. Ho visto i grandi campioni che sono rimasti in B e avevano voglia di tornare sù. Io ero in B ma vestivo la maglia della Juve, ero felicissimo di avere la mia occasione”.

Marchisio ha poi concluso con un pensiero alla prossima sfida tra Inter e Juventus:

“Sono curioso di vivere questa partita, come tutta Italia. C’è da dire che sarà un grande match, non vedo l’ora di vederla e di vedere la Juve vincere“.

L’annuncio del ritiro di Marchisio su Twitter: