Giletti: “Dybala è fortissimo, più di Del Piero quando aveva la sua età”

0
266

Il conduttore televisivo e noto tifoso della Juventus, Massimo Giletti, ha commentato la situazione attuale dei bianconeri.

Le parole di Giletti:

“La perdita di Chiellini è stata importante, è uno di qualità che trascina. Se non avesse perso Chiellini, lo scorso anno non sarebbe passato l’Ajax.

E poi ora c’è una squadra che si sta assemblando, in poco tempo non è facile, visto che poi il tecnico è stato fuori per un mese.

La partita con l’Inter forse arriva troppo presto, ma le grandi squadre si vedono nei momenti difficili.

Sarri è stato scelto perché società e giocatori lo hanno chiesto, il calcio italiano non accetta la continuità degli allenatori e deve cercare altre strade.

Giusta la scelta del nuovo tecnico, l’errore è pensare che sia il Sarri di Napoli“.

Giletti ha poi commentato, esaltandolo, il ruolo di Paulo Dybala:

Dybala è l’unica alternativa a Ronaldo. È difficile mantenere un equilibro con giocatori così forti.

Dybala è fortissimo, ha dei numeri che neanche Del Piero aveva alla sua età.

Per me è però un’alternativa a CR7, spero rimanga, perché tra un paio d’anni CR7 se ne andrà“.

Il conduttore ha poi commentato anche la figura del giovane difensore de Ligt:

“Lui lo vedo in coppia con Chiellini. La coppia con Bonucci deve convivere, ma non è ‘LA’ coppia. Si deve adattare al calcio italiano.

Lo voleva tutto il mondo e ora è un brocco? Bisogna essere sereni nelle analisi”.

Giletti ha poi concluso con un commento su Pjanic e Ramsey:

“Questa Juve non può prescindere da Pjanic, va in difficoltà quando non c’è lui.

Ramsey però è l’equilibratore, anche se va gestito con cura, come Khedira“.