Chirico e la Champions: “Con lo Slavia ho rivisto il Conte europeo”

0
148

Marcello Chirico noto tifoso juventino e volto TV,  ha rilasciato alcune dichiarazioni in rete.

Il primo commento è relativo al convulso finale della gara di Champions tra Atletico e Juve:

Il pareggio l’avrei sottoscritto prima di giocarla, sullo 0-2 devi portarla casa, anche perché ti chiami Juventus”.

“Il numero finale di Cristiano, solo per quello che ha fatto, meritava altra sorte. Comunqe, a mente fredda, il pareggio era giusto e va bene”.

Marcello Chirico dice anche la sua sul caso Emre Can:

Premesso che io l’avrei inserito in lista e avrei tolto un altro, il caso lo ha creato lui col suo atteggiamento”.

La Juve era stata chiara coi suoi procuratori, voleva cederlo per scelta del nuovo allenatore”.

Lui si è impuntato, come altri, e si è fregato da solo. Perché se ti vogliono cedere, devi immaginare da solo che in Champions non giochi”.

Cadere dalle nuvole, dopo una settimana intera in cui la stampa sportiva ti dava altrove, non mi pare un atteggiamento intelligente. Non ti crede nessuno”.

Non mancano i commenti su due figure al centro del calciomercato estivo bianconero: Dybala e Mandzukic:

Mandzukic sapeva da mesi di non rientrare più nei piani della nuova Juve e quindi non capisco perché ora faccia l’offeso”.

Con tutto quello che ha dato per la causa Bianconera, magari si aspettava un’altra considerazione”.

Il caso Dybala è stato invece gestito male: se volevi farlo fuori, glielo avresti dovuto dire prima che andasse in vacanza. Chiaro che quando torna e si trova in vendita l’abbia presa male e si sia imputato a restare”.

I dirigenti avrebbero dovuto essere più convincenti e non farsi prendere per il naso”.

E su Cuadrado e il battibecco nel post partita di Atletico Juve, il giornalista sostiene che non esiste nessun caso da gestire (“Lo escludo a priori. Non ha fatto nulla, solo una prestazione eccezionale. Cuadradone dovrebbe restare a vita in BiancoNero”).

Infine Marcello Chirico, con le sue parole turba la serenità dei tifosi nerazzurri:

Con lo Slavia ho rivisto il Conte europeo, che va in confusione quando deve organizzare le partite di Champions”.

“Lui è uno da torneo, non da partita secca o gironcino. Soprattutto non so quanto possa essere europea questa Inter, nonostante Conte”.

Fonte: Sportpaper.it