Juve, aumento di capitale da 300 milioni: record nel calcio italiano

0
2340

Il Consiglio di Amministrazione della Juventus ha approvato il progetto di bilancio per l’esercizio chiuso al 30 giugno 201.

Il conto economico della società bianconera evidenzia ricavi pari a 621,5 milioni euro e una perdita di 39,9 milioni euro.

È stato inoltre approvato il piano di sviluppo per gli esercizi 2019/2020 – 2023/2024.

A sostegno del Piano sarà proposto agli Azionisti un aumento di capitale sociale a pagamento di massimi 300 milioni di euro, un record nel calcio italiano.

Lo comunica la società bianconera in una nota. A tal proposito il CdA ha altresì deliberato la convocazione dell’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria e straordinaria, per il prossimo 24 ottobre 2019, alle ore 10.00, in unica convocazione presso l’Allianz Stadium.

Ecco quanto riporta la nota della Juventus pubblicata sul proprio sito internet:

Stipulato un accordo di pre-underwriting con BNP PARIBAS, Goldman Sachs International, Mediobanca e UniCredit Corporate & Investment Banking, che agiranno in qualità di Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners nell’ambito dell’aumento di capitale”.

EXOR N.V. ha dichiarato il proprio sostegno all’operazione e si è impegnata a sottoscrivere la quota di aumento di capitale di sua pertinenza, pari al 63,77%”, fa sapere il club bianconero.

La nota prosegue evidenziando l’aumento di ricavi “di 116,8 milioni rispetto all’esercizio 2017/18” e una perdita di 39,9 milioni “che evidenzia una variazione negativa di 20,7 milioni rispetto alla perdita di  19,2 milioni dell’esercizio precedente”.

E ancora:Tale variazione negativa deriva principalmente da maggiori costi per il personale tesserato per 68 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni sui diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori per 41,5 milioni, maggiori accantonamenti di fondi per 14,8 milioni, maggiori imposte per  3,8 milioni e maggiori oneri finanziari netti per  3,4 milioni, nonché maggiori altri costi operativi per 7,2 milioni – sottolinea il club piemontese.

“Tali variazioni negative sono state parzialmente compensate da maggiori ricavi per ? 116,8 milioni e altre variazioni nette positive per ? 1,2 milioni”.

Il patrimonio netto al 30 giugno 2019 “è pari a  31,2 milioni, in diminuzione rispetto al saldo di ? 72 milioni del 30 giugno 2018, per effetto della perdita dell’esercizio ( -39,9 milioni).