Mandzukic: La Juve faceva sul serio. Il Croato resta sul mercato

0
370

Ora è tutto chiaro, o meglio la Juventus è stata sempre chiara: Mario Mandzukic non rientra nei piani della società bianconera.

Prima l’esclusione dalla lista Champions, poi l’esclusione dalla lista dei convocati per la gara contro la Fiorentina.

Infine gli ultimi giorni di allenamento che non sono piaciuti a Maurizio Sarri, come dichiarato nella conferenza stampa prima della partita di Firenze, paragonando l’atteggiamento del Croato a quello del Pipita:

“Higuain – ha detto Sarri – uomo di fiducia sembra giochi per i rapporti con me”.

“Higuain alla fine al Chelsea non giocava mai, giocava Giroud. In allenamento Higuain ha fatto bene, mi ha fatto rivedere il giocatore di due o tre anni fa, non c’era niente di personale nella scelta”, ha detto ancora il mister bianconero.

“Mandzukic evidentemente mi ha fatto vedere qualcosa in meno e da qui la scelta”.

“E’ frutto tutto di scelte logiche dettate dall’allenamento, poi a volte io posso vedere bene o male, posso sbagliare. Io prendo 100 decisioni al giorno, se ne sbaglio 3 o 4 posso andare a letto contento. La percentuale elevata di scelte giuste è la cosa più importante, poi sbagliare scelte fa parte del lavoro”.

E proprio l’esclusione del croato per la trasferta di Firenze è legata ad alcune trattative che Juve e Mandzukic stanno valutando dopo che lo stesso Mandzukic non è riuscito a tornare al Bayern Monaco, e dopo aver rifiutato l’offerta del Manchester United, Barcellona e Paris Saint Germain.

Rifiutata la Cina resta la pista concreta del Qatar. “Nelle ultime ore però, come riferito da Calciomercato.com sul proprio sito, sta prendendo quota la pista che potrebbe condurre Mandzukic negli Stati Uniti, dove il mercato è chiuso dal 7 agosto ma con la possibilità di concludere ora operazioni in anticipo in vista della prossima finestra con tutti i vantaggi del caso anche a livello di ambientamento”.

Fonte: Calciomercato.com