Juve, tensione alle stelle. Pedullà: “Duro confronto Sarri-Paratici”

0
313

Il Corriere dello Sport ha pubblicato un articolo a firma Alfredo Pedullà, che riferisce di un duro confronto in casa Juventus tra l’allenatore Maurizio Sarri e il direttore sportivo Fabio Paratici.

Le parole di Pedullà:

“Il Comandante non si aspettava di dover comunicare a Emre Can l’esclusione dalla lista Uefa. Duro confronto con Paratici sulla gestione degli esuberi.

Emre Can in due versioni (prima accende e poi spegne l’incendio) è la sintesi di una fibrillazione inevitabile in casa Juve.

Non amplifichiamo casi, non creiamo tormentoni, ma quando hai tanti campioni e qualcuno si ritrova fuori dalla lista Champions normale che le domande diventino infinite.

E che Maurizio Sarri, disabituato a un organico extralarge ricco di stelle, abbia avuto qualche confronto bello tosto con Fabio Paratici.

Si aspettava uno sfoltimento, non è arrivato. Gli hanno chiesto di scegliere, ha tagliato due rami (Emre più Mandzukic) che avrebbe voluto lasciare al mercato. Nulla.

Il faccia a faccia degli ultimi giorni è stato pepato. Sarri è orgoglioso di allenare la Juve, la Juve è contenta di aver scelto Sarri. Premessa a caratteri cubitali.

Ma siccome Sarri odia il mercato, se potesse lo abolirebbe dalla faccia della terra, il continuo tira e molla sugli esuberi l’ha metabolizzato male.

E lo ha detto a Paratici, con la consapevolezza che non è un problema suo, ma di tutti.

Dentro uno spogliatoio, oppure dentro la stanza dei bottoni, possono anche volare parole forti, per il bene di chiunque.

Restano le parole forti, che verranno spazzate via dal lavoro e (si spera) dai risultati“.