Ronaldo, stoccata all’Atletico: “Spero che i tifosi non mi manchino di rispetto di nuovo”

0
115

In occasione dei sorteggi dei gironi di Champions League e dell’assegnazione dei premi Uefa, svoltisi ieri a Montecarlo, l’attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo ha dominato la scena.

Il campione portoghese non ha portato a casa nessun premio, assegnati a Lionel Messi e a Virgil van Dijk, rispettivamente per la categoria miglior attaccante e miglior calciatore, ma il campione portoghese non ha mostrato sorpresa, e ai microfoni di Sport Mediaset ha dichiarato:

“Normale non avere vinto, ero preparato perché di solito vanno a chi vince la Champions. Il mio anno però è stato molto bello, ho vinto due trofei con la Juve e la Nations League“.

“Sono comunque convinto di essere in corsa per i prossimi Pallone d’Oro e The Best ha concluso sicuro CR7.

Intervistato poi da Movistar Liga de Campeones, Ronaldo ha commentato il sorteggio che vedrà la sua Juventus contrapporsi nuovamente all’Atletico Madrid:

“L’Atletico è una squadra forte, con un grande allenatore. Li conosco bene perché ho passato tanti anni a sfidarli con il Real Madrid”.

Ronaldo ha poi proseguito con un velato rimprovero rivolto ai tifosi dell’Atletico:

“Io spero solo che lì in Spagna i loro tifosi non mi provochino di nuovo con canti e cori antisportivi. Ma, a parte questo, sarà una sfida combattuta”.

Il riferimento di CR7 è da ricondurre a quanto accaduto all’andata al Wanda Metropolitano: il campione portoghese fu insultato pesantemente per tutto il corso della partita, e a sua volta rispose mostrando la mano aperta, per ricordare le cinque Champions League vinte in carriera.

Ronaldo ha poi concluso:

Spero ovviamente che sia la Juventus a vincere, ma questa è la competizione più difficile da vincere.

L’anno scorso il Barcellona sembrava favorito contro il Liverpool, noi sembravamo favoriti contro l’Ajax. Ci sono tante incognite.

Tuttavia io spero che sia il nostro anno“.