spot_img
spot_img
lunedì, Giugno 17, 2024

Moggi: “Lukaku non è un campione, è un giocatore da quindici gol”

spot_imgspot_img

L’ex dirigente bianconero Luciano Moggi, intervistato da tuttomercatoweb, ha commentato le ultime trattative di mercato di Juventus e Inter.

Le parole di Moggi su Dybala e Higuain:

Dybala non è un problema, la Juve potrebbe tranquillamente tenere sia lui che Higuain”.

Sarri ha parlato di esuberi a causa della lista Champions.

“Che ci siano degli esuberi è fuori di dubbio. Ma la lista Champions è un falso problema. Non sono calciatori che creano grossi problemi”.

E Sarri in bianconero, come lo vede?

“È un buon allenatore, poi saranno i risultati a dare il giudizio finale. Ha in mano una squadra con campioni che possono risolvere i problemi con una giocata.

Per cambiare il gioco della Juve bisogna cambiare i calciatori e non l’allenatore.

Ha fatto bene Sarri a volere la permanenza di Douglas Costa e questo non deve far pensare ad un concetto di gioco collettivo ma alle giocate individuali che possono sempre fare la differenza.

Sarri dovrà adeguarsi e fare ciò che ha fatto Allegri”.

All’Inter tiene banco il problema Icardi…

L’Inter sarà costretta a regalarlo. O a tenerlo in tribuna.

Meglio pagare sei milioni di stipendio che perdere un campionato.

Icardi a modo suo è un potenziale campione, se lo dai ad una società competitiva rischi di dargli quel qualcosa in più.

E la Juventus potrebbe approfittarne. Anche se i bianconeri non hanno necessità estrema di Icardi.

Il gioco si focalizza su Ronaldo, e Icardi non è uno che va recuperare il pallone. Se però la Juve bloccasse il discorso Icardi in giallorosso cedendo Higuain alla Roma verrebbe fuori un problema: o resta all’Inter o i nerazzurri lo regalano”.

Icardi in bianconero e Dybala all’Inter a fine mercato, ci crede?

L’Inter ha comprato Lukaku affrontando una spesa folle.. non sarebbe opportuno dare Icardi alla Juve. Il cambio Carini-Cannavaro dovrebbe fare giurisprudenza.

Non credo a Icardi alla Juve e Dybala nerazzurro per un motivo ben preciso: l’Inter non dovrebbe azzardarsi a fare una cosa del genere, altrimenti i dirigenti sarebbero dei principianti”.

Non sembra convinto di Lukaku…

“È costato settantacinque milioni…. Lukaku è un giocatore da quindici gol, ma i milioni così facendo si spendono per barzellette. È un calciatore che potrebbe costare 40-45 milioni, ma settantacinque è esagerato: così si pagano i giocatori buoni come i campioni. E Lukaku non è un campione”.

Rimane il fatto che Icardi, oggi, all’Inter è separato in casa.

Dovrebbe essere separato con la moglie, non in casa. Alla Juventus lui starebbe a Torino e la moglie a Milano”.

Il colpo fino al 2 settembre?

“Quello che fa circolare denaro è il mercato inglese. Non mi aspetto cose eclatanti. La centralità sarà su Icardi”.

- Advertisement -