Paratici sugli esuberi: “Grandi giocatori, è un piacere tenerli”

0
48

Il dirigente bianconero Fabio Paratici, in occasione dell’annuale appuntamento a Villar Perosa ha risposto alle domande dei cronisti presenti all’evento.

All’inevitabile domanda sul futuro di Dybala, anche in considerazione delle sue due reti segnate nel corso dell’amichevole, Paratici ha commentato:

Paulo è un giocatore della Juve, anzi, un grande giocatore della Juve, quindi non abbiamo nient’altro da dire. Siamo in una sessione di calciomercato dove ci sono discorsi, ci sono trattative, ma non ci sono solo per Paulo, ci sono per tutti i calciatori della rosa”.

Quanto agli esuberi, sei, di cui ha parlato il tecnico Maurizio Sarri negli scorsi giorni, Paratici ha dichiarato:

“Noi abbiamo questi sei giocatori in rosa in più, rispetto a una lista Uefa Champions League che dovremo scrivere alla fine di questo calciomercato.

Ma ci sono due giocatori che sono lungodegenti, Perin e Pjaca, che in questo momento non possono giocare, quindi difficilmente saranno trasferiti in questo calciomercato.

Uno è Pellegrini che presumibilmente nelle prossime ore raggiungerà il Cagliari.

Poi il resto è una differenza rispetto agli altri anni solamente di un posto in meno o in più in lista Champions. Nel senso che noi gli altri anni potevamo iscrivere 21 giocatori più i local player, e ne avevamo due, quindi raggiungevamo il numero di 23. Mentre quest’anno ne abbiamo solo 22.

Ma i nostri giocatori sono stati sempre 24-25 e sempre 1-2 giocatori sono usciti dalla lista Champions, quindi non c’è nessun allarmismo.

Il mister ha spiegato benissimo questa situazione riguardante una regola che c’è, indipendentemente dal volere della Juventus, del Paris, di Sarri, di Paratici e di chicchessia”.

Paratici ha inoltre precisato come non ci sia l’ossessione di dover cedere qualcuno, ma che si vada in cerca della buona occasione:

“Noi abbiamo una rosa formata da grandissimi giocatori, di grande livello, tutti hanno o vinto titoli, o giocato grandi partite o giocato in grandi squadre. Quindi sono grandi giocatori, non è un dispiacere tenerli nella nostra squadra, anzi è un piacere.

Abbiamo fatto sacrifici per comprarli, per tenerli, siamo felici che siano con noi, hanno dato grandi soddisfazioni a noi e ai nostri tifosi e abbiamo grande rispetto per loro, per tutto quello che hanno fatto per la Juventus. Questo è il feeling che abbiamo noi”.

Paratici ha concluso rispondendo ad una domanda sul possibile approdo in bianconero di Mauro Icardi:

“In questo momento Icardi è un giocatore dell’Inter e noi siamo molto contenti degli attaccanti che abbiamo. Abbiamo grandi giocatori, grandi attaccanti. Basta guardare il curriculum dei nostri giocatori, la voglia con cui giocano anche queste partite tra virgolette di festa, poi si vedrà”.