Bergomi sulla Juve: “È un cantiere aperto”

0
100

L’ex difensore dell’Inter, Beppe Bergomi, in un’intervista rilasciata a La Stampa, ha commentato la situazione della Juventus, in vista dell’inizio della prossima stagione ormai alle porte.

Bergomi ritiene che per la Juve quello attuale sia un periodo alquanto complicato, che potrebbe anche compromettere il campionato, per via dei cambiamenti messi in atto dalla società bianconera:

“Quando vuoi cambiare DNA e prendi un allenatore come Sarri, che a me piace molto ma all’inizio fa un po’ fatica, rischi.

Questo darà un piccolo vantaggio alle altre.

Non è un salto nel buio perché i valori tecnici ci sono.

Però prendiamo il 2-1 dell’Atletico: lancio da 40 metri, Joao Felix parte alle spalle dei difensori e segna. Con Allegri non sarebbe mai accaduto.

Però lo devi mettere in conto, Chiellini e Bonucci dovranno giocare con 30-35 metri alle spalle.

Ora la Juve è un cantiere aperto“.