spot_img
spot_img
lunedì, Aprile 15, 2024

Massimo Carrera: “Juve, come sempre favorita”

spot_imgspot_img

Massimo Carrera, l’ex difensore ma anche allenatore della Juventus, intervistato da tuttojuve.com, ha commentato gli obiettivi dei bianconeri in vista della prossima stagione:

“Ogni anno che passa, l’obiettivo della Juventus è quello di rinforzarsi e vuole cercare di migliorare la rosa per affrontare al meglio le competizioni a cui partecipa”.

A tuo parere, i bianconeri potranno inizialmente risentire dei nuovi schemi e dei nuovi metodi di lavoro di Sarri?

Non penso, anche perché sono giocatori abituati a giocare a calcio. Possono cambiare dei movimenti, ma la bravura di Sarri è evidente e l’ha dimostrata ad Empoli, al Napoli, al Chelsea, per cui non impiegherà molto tempo a ripetersi”.

Con che modulo la vedremo giocare?

Dipenderà dall’allenatore e dal modo in cui vorrà sfruttare i giocatori nel suo modulo. La Juventus potrebbe inizialmente scendere in campo con il 4-3-3 ma non è detto che possa cambiare schieramento in corso d’opera per cercare un qualcosa di diverso”.

Rispetto ad Allegri, il modo di difendere è molto differente e lo si è notato nelle prime uscite. Che cosa cambia da questo punto di vista?

“La difesa molto più alta comporta un’aggressività maggiore, anche se difende a zona. Difendere più alto significa che il giocatore deve essere più rapido e veloce, sia fisicamente e sia nella lettura di gioco perché sei più attaccabile alle spalle. Sicuramente una volta che intercetti il pallone hai meno strada da fare per contrattaccare. Cambia soltanto questo aspetto”.

A proposito di difensori, che cosa ne pensi di de Ligt?

“È un grande giocatore, dimostra di essere vecchio in campo nonostante la sua giovanissima età. Possiede tutte le qualità che servono ad un difensore per essere molto bravo. Non so, poi, se la Juve si priverà di un difensore”.

Ma se dovesse arrivare un’offerta irrinunciabile per Rugani, la Juve che farà? Lo cederà?

“Dipenderà dalle situazioni e da come si comporteranno i difensori. Non ci dimentichiamo che la Juventus gioca sessanta partite l’anno e lo fa due volte alla settimana, penso che bisogna avere almeno due giocatori per ruolo“.

Derby di mercato tra Juve ed Inter per Lukaku, con quest’ultimo che sembra più lontano da Torino anche grazie alla mancata volontà di Dybala di unirsi allo United. Che cosa ne pensi?

“Per far posto ad un attaccante devi, comunque, cedere un altro attaccante. Sia Dybala e sia Lukaku sono due grandissimi giocatori e farebbero le fortune di qualsiasi squadra. I tifosi sarebbero molto delusi per la partenza della Joya, però non dimentichiamoci che alla Juve sarebbe arrivato ugualmente un bell’attaccante come lo è il belga”.

Tra poco meno di venti giorni inizierà ufficialmente la stagione: quale è la griglia di partenza?

Juve, come sempre favorita, poi vedo il Napoli e le milanesi con l’Inter di Antonio e il Milan di Giampaolo che può far bene. Poi ci metto la Lazio di Simone Inzaghi perché è un gruppo che si conosce da anni, a seguire la Roma che con il nuovo mister avrà un modo diverso di giocare”.

- Advertisement -