Evra rivela: “Allo United Pogba non si sente amato come alla Juve”

0
210
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75

Periodo di possibili cambiamenti per il centrocampista francese Paul Pogba, intenzionato a lasciare il Manchester United.

I tifosi juventini, da cui è rimasto amatissimo, sperano che nelle frenetiche attività di calciomercato della dirigenza bianconera, si trovino i soldi anche per riportare a casa l’amato centrocampista, corteggiato anche dal Real Madrid.

Un sogno che al momento appare di difficile realizzazione, dal momento che la Juventus ha investito già cifre considerevoli e che il Manchester United, per lasciare andare il francese, chiede una cifra stellare.

A contribuire ad infrangere i sogni dei tifosi bianconeri, è arrivato anche il commento pronunciato in sala stampa dal tecnico dello United, Ole Gunner Solskjaer:

“Non ho dubbi che Paul resterà al Manchester United questa estate”, parole che sembrano chiudere ogni possibile partenza del centrocampista francese.

E dopo le parole di Solskjaer, arrivano anche quelle dell’ex compagno di squadra ai tempi della Juventus di Pogba, Patrice Evra.

Evra, grande amico di Pogba, nel corso di un’intervista al Mail On Sunday, ha rivelato:

“Non so cosa c’è nel suo futuro, so che a Manchester non si sente amato come alla Juve“.

“Ci dimentichiamo sempre di cosa sono fatti i calciatori, un calciatore si giudica per quello che fa sul campo“.

“Quando gioca male è giusto criticarlo ma se gioca bene dobbiamo concentrarci su questo”.

“Quando compri case nuove e belle auto, rischi di creare odio e gelosie, quindi devi concentrarti sul gioco senza essere condizionato”.

“Ecco perché dico sempre a Paul di fare quello che vuole ma se vede che ha ripercussioni sul suo gioco deve fermarsi, non deve cercare di essere un guerriero ma semplicemente fermarsi“.

E, vista la sua intenzione, non è improbabile che Pogba abbia proprio deciso di seguire il consiglio dell’amico Evra.