spot_img
spot_img
giovedì, Maggio 23, 2024

Dybala-Lukaku: Sorgono i primi problemi

spot_imgspot_img

Lukaku-Dybala, la Juventus comincia ad essere pessimista sul fatto che l’argentino possa accettare il Manchester United.

Il quotidiano La Stampa, stamane in edicola, certifica di fatto le impressioni che trapelano dall’ambiente bianconero.

“Tra rilanci, depistaggi e blitz l’affare Lukaku infiamma la Serie A”, si legge sul quotidiano La Stampa.

Juve, Inter e Napoli ruotano attorno al centravanti dello United con proposte diverse.

Sono davvero ore frenetiche per le tre pretendenti allo scudetto”.

“La Juventus non è ancora riuscita a chiudere la maxi operazione con i Red Devils per il no di Dybala e adesso deve fronteggiare le manovre dei nerazzurri, pronti ad alzare l’offerta fino a quota 85 milioni di euro”.

“Nella contesa spunta anche De Laurentiis che prova a sparigliare le carte proponendo il cartellino di Milik più 30 milioni per Lukaku“, scrive il quotidiano torinese.

Secondo La Stampa “lo scenario è in continua evoluzione e non sono esclusi colpi di scena da qui a giovedì sera, quando chiuderà il mercato della Premier”.

La situazione di stallo che si è creata in questi giorni con il numero 10 bianconero, dunque sta bloccando tutto e allo stesso tempo agevola la risalita dell’Inter nella trattativa.

La Joya non vuole muoversi. Il giocatore argentino ha chiesto 10 milioni di euro più bonus, per un totale di 13-14 milioni all’anno (quasi il doppio di quanto prende alla Juve), il Manchester United è fermo a 8,5 milioni.

Insomma, rispetto a qualche giorno fa la trattativa è senza dubbio in salita.

L’Inter, invece, sta alla finestra per vedere l’evoluzione della situazione e prepara la contromossa per fare felice Conte, che vuole anche Dzeko dalla Roma.

Molto, se non tutto, dipenderà dall’odierna missione del ds bianconero a Londra.

“Paratici assisterà alla sfida Manchester City-Liverpool che assegna la supercoppa inglese e poi chiuderà il passaggio di Cancelo alla squadra di Guardiola”, conclude il quotidiano di Torino.

Fonte: La Stampa

- Advertisement -