Antonio Conte: “Scambio Lukaku – Dybala. Per ora il belga sta lì”

0
198

Antonio Conte ha parlato attraverso il canale ufficiale dell’Inter dopo il successo ai rigori contro il Tottenham.

Ecco le sue dichiarazioni: “Sono contento perché giocare in casa degli Spurs, dove l’intensità e la forza fisica sono le loro armi migliori insieme alla qualità dei giocatori, e riuscire fare quello che di solito fanno loro è uno step importante”.

“Questa partita è un ulteriore segnale che testimonia la volontà della squadra di migliorare e di crescere sotto l’aspetto della personalità. Abbiamo aggredito gli avversari, non abbiamo avuto paura e sono arrivate delle buone risposte”.

“Stiamo creando una buona mentalità nel gruppo, questi ragazzi hanno voglia di lavorare e questo è l’elemento principale”.

“Stiamo lavorando in maniera importante sia dal punto di vista tattico sia sotto l’aspetto atletico”.

Siamo solo ad agosto ma speriamo di andare avanti su questa strada.

“Politano? Matteo ha qualità, è un giocatore brevilineo, bravo nell’uno contro uno”.

L’esordio con il Lecce in campionato? Per me è una partita particolare perché sono cresciuto a Lecce e nel Lecce”.

“Sarà emozionante, sono molto contento che siano tornati nella massima serie e ci sarà grande affetto nei confronti del club ma ovviamente90 minuti saremo avversari”.

Lo stesso Conte in conferenza stampa ha parlato di mercato:

“In rosa ci sono delle lacune, detto questo sono molto fiducioso che la società possa compattare la rosa nel miglior modo possibile”.

“Capisco che il mercato non sia semplice. Se vado a vedere un pochino la cronologia del calciatore Lukaku, sembrava in un primo momento che fosse fatta con l’Inter, in un secondo momento invece con la Juventus, però la mia esperienza mi porta a dire che il mercato è strano e fino a quando un calciatore non firma e due società non si mettono d’accordo non puoi dire che lo hai preso. Ho visto anche che oggi si parlava del Napoli”.

“C’è un dato di fatto ed è che Lukaku sta lì. Leggo di questo scambio tra Lukaku e Dybala sui giornali, non so cosa accadrà.

“Sicuramente stiamo parlando di un giocatore che in passato io volevo prendere quando ero al Chelsea”.

Ma parliamo anche di due grandi club, Juventus e Inter, non so nulla e penso solamente a lavorare. Per cercare di migliorare il gruppo che ora ho a disposizione e dare una mentalità, nonostante le difficoltà di queste partite importanti”.