spot_img
spot_img
domenica, Maggio 19, 2024

Sandro Sabatini: “Tra 3 settimane inizia il campionato e l’Inter è senza attaccanti”

spot_imgspot_img

Il giornalista Mediaset, Sandro Sabatini, a Radio Sportiva ha commentato le ultime vicende di mercato che vedono protagoniste Inter e Juventus:

“Mi sembra che Paratici e Marotta stiano facendo il mercato per farsi i dispetti, mettendo in secondo piano le società: è una situazione abbastanza paradossale.

La Juventus vende Dybala con delle modalità abbastanza strane: per me Lukaku non vale lo scambio, perché comunque la Juventus centravanti con caratteristiche simili al belga ce l’ha già, mentre le caratteristiche dell’argentino non le ha nessuno.

Il faccia a faccia tra allenatore e giocatori andava bene fino agli anni Ottanta al massimo, ora ci sono i telefonini, le videochiamate…

Poi Sarri aveva già detto di voler parlare con tutti, quindi non lo ha fatto solo con Dybala? Sarebbe strano.

La plusvalenza di 80 milioni? Non trasformiamo i tifosi in commercialisti, dal punto di vista tecnico Dybala ha delle caratteristiche che gli altri attaccanti della Juventus non hanno.

Quest’anno penso che la legittima ambizione di tutti i tifosi della Juventus fosse di vedere Dybala con Sarri.

Se questo non si verifica, vuol dire che la Juventus ha bocciato Dybala, perché lo scambiano con uno che non è tra i primi 10 attaccanti che ci sono in Europa”.

Sabatini ha proseguito commentando la situazione dell’Inter:

Suning i soldi li ha spesi male.

Il primo anno Joao Mario e Gabigol, poi Nainggolan, tutti strapagati.

Adesso il grande acquisto è Antonio Conte, quindi questo non deve avere la pretesa di avere 11 giocatori diversi, ma deve essere bravo a rivitalizzare quelli che sono stati pubblicamente dichiarati rami secchi.

Conte in questo suo atteggiamento mi stupisce molto.

Una cosa comunque è sicura: tra tre settimane inizia il campionato e l’Inter è senza attaccanti.

La situazione per Marotta e Ausilio era chiara da 3 mesi e non è ancora stata risolta.

Ho talmente tanta stima di Oriali e di Conte che penso che la situazione di Icardi sia risolvibilissima.

È un giocatore che l’Inter ha il dovere di recuperare e la strategia è stata sbagliata“.

- Advertisement -