spot_img
spot_img
giovedì, Maggio 23, 2024

Marotta cerca vendetta: vuole Dybala

spot_imgspot_img

La Juventus sta provando a prendere Romelu Lukaku dal Manchester United.

Il giocatore, è dall’inizio del calciomercato un’ obiettivo dell’Inter ed un pupillo di Antonio Conte, e per i neroazzurri sarebbe una vera beffa vederselo soffiato proprio dai rivali bianconeri.

Paratici ha inserito nella proposta al Manchester United per arrivare al belga Paulo Dybala. L’argentino però è indeciso e solo oggi è ritornato a Torino dopo le vacanze per la Copa America.

Proprio su Dybala il Corriere dello Sport lancia l’indiscrezione: Marotta lo vorrebbe all’Inter.

Come detto Dybala è al centro della trattativa con il Manchester United, giornale al momento però la Joya ha detto no al trasferimento in Premier League.

Secondo quanto riporta l’autorevole Sun, infatti, l’ex attaccante del Palermo, per dire sì ai Red Devils, pretenderebbe un contratto da 350.000 sterline a settimana, più di quanto guadagna Paul Pogba.

Dybala, dunque, vorrebbe 380.000 euro a settimana, quasi 20 lordi all’anno.

Se le cifre dovessero essere confermate l’affare salterà sicuramente dato che lo United non ha alcuna intenzione di svenarsi per un giocatore gradito ma considerato non fondamentale a quelle cifre per quanto concerne l’ingaggio.

Da qui l’inserimento di Marotta che punta ad uno scambio tutto argentino con Icardi.

Una mossa, quella di Marotta, che se dovesse concretizzarsi risolverebbe all’Inter una serie di incastri decisivi.

L’attaccante argentino garantirebbe un innesto di altissimo profilo tecnico per l’Inter, la certezza di impedire alla Juve di prendersi anche Lukaku, la chance di risolvere anche il caso Icardi alle condizioni che il club di Zhang aveva dettato in tempi non sospetti.

Si prospettano dunque ore molto calde di calciomercato in Italia.

Con Juventus e Inter pronte non solo a darsi battaglia sul campo ma anche sul mercato e con il destino di Dybala che si intreccia con quello di Lukaku ma anche di Mauro Icardi e Edin Dzeko.

- Advertisement -