Marcello Chirico furioso per il calendario della Juve

0
120

Il giornalista Mrcello Chirico volto noto di 7Gold, non ha gradito il calendario riservato alla sua Juventus.

Chirico si lamenta dei criteri utilizzati per la redazione del calendario di serie A e non nasconde le proprie perplessità e sospetti nel suo consueto podcast per i microfoni de “Il Bianconero”, il sito filo juventino di cui è direttore.

Chirico mette subito sotto accusa l‘inizio shock per i campioni d’Italia: Parma, Napoli, Fiorentina con prima e terza giornata in trasferta.

Ecco le parole testuali del giornalista: “Altro che Inter, con il Lecce in casa e “gli amici del Cagliari” dopo”, esordisce Marcello Chirico.

Chirico grida al complotto! Proprio quest’anno che la Juve dovrà assimilare il gioco di Sarri, alla seconda giornata “becca” il Napoli, squadra già consolidata.

Iniziamo in trasferta per il secondo anno consecutivo, in genere ci si alternava col Torino, ora non capita più così e non si capisce il perchè”.

E ancora: In ottica Champions Toro, Atalanta e Lazio in trasferta nelle ultime tre giornate del girone non è il massimo, poi se si va avanti in Europa come ci auguriamo peggio ancora e la solita Roma all’ultima giornata se dovessimo arrivare in finale”.

Le reazioni dei tifosi bianconeri non si fanno attendere, e qui ci viene in aiuto Virgilio che propone una carrellata di pareri:

Vabbè non si deve esagerare, il Napoli ha l’Inter alla penultima e la Lazio l’ultima, Lazio che a quanto visto la scorsa stagione, può anche essere più problematica della Roma”

O anche: “Cioè a parte il Napoli (che comunque verrà a Torino,ed anche a loro non farà piacere alla seconda), ci si deve preoccupare di due squadre con rose da serie B?

Ma per favore, non iniziamo nemmeno il campionato allora. che facciamo, ci si lamenta come la seconda squadra di Milano?”.

E poi: “Se con la rosa che abbiamo dobbiamo preoccuparci di Parma e compagnia bella sarebbe il colmo. Cambio gioco? Nostra scelta, non di altri.

Per cui facciamo come al solito: prendiamo quello che viene senza lamentarci. Che poi è quello che la Juve fa sempre…”

Per concludere: “Se dobbiamo avere paura di Parma e Fiorentina e del Napoli in casa non andiamoci nemmeno in Champions”.