spot_img
spot_img
domenica, Aprile 21, 2024

Sconcerti: “Il compagno ideale per CR7 è Higuain”

spot_imgspot_img

Mario Sconcerti, prima firma sportiva del Corriere della sera, fa il punto delle operazioni di mercato presenti e future, analizzando in particolare le difficoltà dell”Inter e lo strapotere della la Juve che in questo momento è in grado di bloccare preventivamente qualsiasi movimento nerazzurro (si veda l’operazione Lukaku).

Sono i lettori della rubrica di 100° Minuto curata da Calciomercato.com a fare le domande a Mario Sconceri:

Intanto si parla di Inter immobile sul mercato.

«Mi sembra tutto poco realistico all’Inter. Se pensi che sono bloccati da settimane con Dzeko per pochi milioni, forse 8. Non è normale. Non ce la stanno raccontando giusta. Se tu sei l’Inter Dzeko devi averlo chiuso un mese fa. Il problema non è non riuscire a prendere Lukaku per 80 milioni, ma non riuscire a chiudere Dzeko per 8. Conte ha già fatto sapere come la pensa. Resta il fatto che in questo momento ha la squadra bloccata».

A proposito, la Juventus disturba l’Inter nell’operazione Lukaku. 

«Guarda, sarebbe troppo volgare se fosse un’operazione di puro disturbo. Fin dall’epoca di Boniperti e poi di Moggi la Juve come altri club ha fatto queste mosse, ma oggi – se fosse davvero così -sarebbe troppo impopolare».

E ancora sentenzia Sconcerti
«Io penso che se solo avesse voluto prenderlo, la Juve avrebbe preso Lukaku da tempo».

Juve: situazione  Dybala

« Diciamo subito che Dybala deve giocare sulla linea dell’area di rigore avversaria, deve essere vicino alla porta per sfruttare al meglio le sue caratteristiche. Dipende però come la pensa Sarri, che reparto offensivo ha in mente. Del resto gli hanno già preso Ramsey, che mi piace molto: ha accelerazioni più nervose di Dybala, è molto forte negli ultimi venti metri».

Qual è il compagno ideale per Cristiano Ronaldo?

«Io credo sia Higuain. Non l’ideale, ma quello giusto in questo momento. Ha caratteristiche che bene si assemblano con quelle di Cristiano, e ha pure quella forma di masochismo che gli fa accettare il ruolo di spalla».

La Juve ha un problema in difesa?Tre amichevoli, sette gol subiti.

«Sì, sono tanti, ma è fisiologico. E’ cambiato il metodo, l’organizzazione, il modo di muoversi. Serve tempo. Quando gli avversari attaccavano i difensori, con Allegri, facevano dieci metri indietro. Sarri gli chiede di fare dieci metri avanti. E’ cambiato tutto».

Il Napoli ha travolto il Liverpool.
«E’ una bellissima notizia, ma è una bellissima notizia estiva. Diamole il giusto peso. Il primo a prendere con le molle questa vittoria sarà Ancelotti».

- Advertisement -