In Corea furiosi con la Juve: chiesto risarcimento per l’assenza di CR7 in campo

0
366

Grande successo della tournée della Juventus in Cina, pur con qualche imprevisto.

In particolare in Corea, dove la sfida tra la Juve e il Team K-League è iniziata con 50 minuti di ritardo, facendo saltare l’attesa sessione autografi.

Una bella sfida chiusa con un pareggio 3-3, un risultato finale che ha soddisfatto squadre e tifosi, che hanno visto i giocatori dare spettacolo in campo.

Ma non tutti.

In Corea infatti c’è chi è rimasto particolarmente deluso e si è lamentato per l’assenza in campo di Cristiano Ronaldo, presente in panchina ufficialmente per un affaticamento muscolare.

In particolare l’agenzia che ha organizzato l’evento sportivo, la TheFasta, che ha lamentato di non aver ricevuto comunicazione da parte della Juventus circa la decisione di non mandare in campo il campione portoghese.

L’agenzia ora pretende un risarcimento come da contratto, e ha dichiarato:

“Ci è stato detto che Ronaldo e Sarri erano a conoscenza della clausola, ma che il giocatore non è sceso in campo per un problema fisico”.