spot_img
spot_img
domenica, Maggio 19, 2024

Pallanuoto: il Settebello italiano è sul tetto del mondo

spot_imgspot_img

Giornata storica per lo sport italiano.

L’Italia è campione del mondo di pallanuoto per la quarta volta nella sua storia. Nella finale del mondiale di Gwangju il Settebello ha battuto la Spagna 10-5. E’ il quarto titolo iridato dopo quelli di Berlino (1978), Roma (1994) e Shanghai (2011).

Dai parziali (2-2, 5-3, 8-4) emerge la superiorità dimostrata del gruppo azzurro.

La vittoria è stata festeggiata da tutto lo staff, compreso il ct, con un tuffo nella piscina insieme con la squadra neocampione.

Ha parlato subito dopo la gara il ct azzurro Campagna:

“Partita perfetta in una giornata perfetta. Oggi dovevamo fare venire fuori la nostra personalità e il nostro ritmo e i ragazzi sono stati esemplari”.

Così il Ct dell’Italia di pallanuoto, Alessandro Campagna, dopo il trionfo nella finale del Mondiale.

“Quando vedi i giocatori che fanno tutto quello che prepari, vuol dire che sei un allenatore fortunato”, ha proseguito, dicendosi poi “orgoglioso” di aver partecipato, da giocatore o tecnico, a tre dei quattro titoli iridati vinti dal Settebello.”

“Non stavamo bene all’inizio del torneo – ha affermato ancora – ma abbiano saputo soffrire e nella sofferenza siamo venuti fuori. Anche oggi c’è stato un arbitraggio discutibile, con 16 espulsioni a sei a nostro sfavore.”

“Questo mondiale è stato un buon allenamento in vista delle Olimpiadi del prossimo anno, dove la pressione e la sofferenza saranno tripli”.
“E’ un Italia – ha concluso Campagna – che rende orgogliosi tutti gli italiani”.

Oltre i già citati quattro ori conquistati ai mondiali, la nazionale italiana vanta un oro in Coppa del Mondo, tre ori agli europei, tre medaglie d’argento in World League, ma soprattutto tre medaglie d’oro ai giochi olimpici, nel 1948, 1960, 1992.

La vittoria nel campionato mondiale consente anche agli azzurri di considerarsi già qualificati per l’olimpiade di Tokyo 2020, prima nazionale italiana qualificata alle Olimpiadi.

- Advertisement -