Dalla Spagna: James Rodriguez resta al Real Madrid

0
222

James Rodriguez resta al Real Madrid.

Questa l’ultima novità, che lascia di fatto a bocca asciutta Napoli e Atletico Madrid.

La notizia sta rimbalzando dalla Spagna proprio in queste ore.

Secondo quanto riportato dalla trasmissione Chiringuito Tv, una delle emittenti più vicine all’ambiente Real, il club madrileno avrebbe preso questa decisione anche in virtù della situazione legata all’infortunio di Asensio.

Perplessità da parte dell’entourage del colombiano, visto che Zidane continua a non tenere in piena considerazione lo stesso James.

Resta il fatto che sia Atletico che Napoli potrebbero comunque provare un affondo decisivo per il giocatore nel corso delle prossime ore.

Ma al momento dunque James Rodriguez resta al Real Madrid. Lo sostiene Josep Pedrerol, noto giornalista spagnolo.

Ecco le sue precise parole: “Attenzione! James resta al Real Madrid. Questa è la decisione del club in questo momento” ha scritto su Twitter Pedrerol.

Proprio ieri Carlo Ancelotti, in conferenza stampa, aveva spiegato come la trattativa per James sia ancora aperta:

Lo stiamo seguendo e stiamo dialogando con il Real Madrid. Il Real vuole venderlo e il Napoli vuole prenderlo”.

Aurelio De Laurentiis punta al prestito (con diritto di riscatto) per avere subito il colombiano, mentre i Blancos vorrebbero una cessione definitiva per fare cassa (si parla di 42 milioni) o al massimo un prestito con obbligo di riscatto.

Intanto sempre dalla Spagna giungono voci sul futuro di Gareth Bale.

Il giocatore è ad un passo dallo Jiangsu Suning. Secondo quanto riferito da Marca l’esterno del Real Madrid avrebbe infatti raggiunto un accordo con lo Jiangsu Suning, il club cinese di proprietà della famiglia Suning.

L’esterno classe ’89, 30 anni appena compiuti, dovrebbe firmare un triennale da 22 milioni di euro a stagione. Battuta la concorrenza di Tottenham e Shanghai Shenhua.

Per la squadra cinese in arrivo dunque un altro colpo, dopo Miranda, che ha firmato oggi pomeriggio dopo aver rescisso consensualmente il contratto che lo legava all’Inter.