Sarri in conferenza dopo Juve-Tottenham: “Dobbiamo migliorare nel difendere in avanti”

0
972

Esordio amaro ma comunque incoraggiante per la Juventus di Maurizio Sarri.

I bianconeri hanno debuttato nell’International Champions Cup contro gli inglesi e vicecampioni d’Europa del Tottenham, venendo sconfitti con il punteggio di 3-2.

Al termine della partita ha parlato in conferenza il mister Sarri.

“Abbiamo affrontato una partita per noi difficile contro una squadra che gioca con questo gruppo da anni e anche per il livello di preparazione fisica”.

Nel primo tempo loro erano nettamente più rapidi ed esplosivi di noi, del resto sono due settimane più vicini di noi all’inizio del campionato”

Sari si è poi soffermato più dettagliatamente sulla partita:

Dobbiamo migliorare nel difendere in avanti. Nei primi 30 minuti siamo stati troppo attendisti, eravamo indietro e quindi il recupero palla era molto basso e di conseguenza le ripartenze diventavano complicate”.

Meglio nel secondo tempo, abbiamo fatto qualche pressione nettamente meglio, 20′ di buona qualità e un paio di gol, ma siamo stati ingenui nelle palle perse”.

Abbiamo subito tutti e tre i gol così, su questo penso influisca una condizione fisica non di alto livello”.

Sarri si esprime poi sul mercato, e quindi sulle prestazioni dei nuovi innesti e su Gonzalo Higuain, sempre al centro delle voci di mercato.

Sui nuovi: “Rabiot ha fatto un buon ingresso, dinamico. Demiral e De Ligt non si conoscevano neanche”.

“Hanno già fatto tanto a tenere il campo insieme. Per loro l’ingresso sarà più lungo e graduale, sarà importante il lavoro fatto a Torino”.

Sulla prestazione di Higuain:

L’aspetto positivo è l’atteggiamento, si è allenato bene. E’ anche vero che ha meno inattività rispetto ai suoi compagni”:

“Ha giocato fino a fine maggio mentre i ragazzi della Juventus nel finale di campionato non avevano nulla da chiedere”.

“Beneficia di questo. I gol di stasera lasciano il tempo che trovano, ma l’atteggiamento è positivo”, conclude Maurizio Sarri.