Conte dopo la sconfitta: “C’è tanto da migliorare” e boccia Perisic

0
1250

Si è concluso il male il primo test importante della nuova stagione dell’Inter.

I neroazzurri sono scesi in campo nell’International Champions Cup contro il Manchester United, uscendo sconfitti dal match con il risultato di 1-0.

Durissimo Antonio Conte al termine della partita, dopo che nei giorni precedenti si era sfogato per i mancati arrivi di giocatori offensivi e le mancate partenze di Icardi e Nainggolan.

Di seguito le risposte di Conte post-partita.

Su Perisic:

“Perisic? Stiamo lavorando, ma le risposte non sono positive. Non penso sia adatto per fare il ruolo che gli chiedo. L’unico posto in cui in questo momento può giocare è da attaccante”.

Su Dalbert:

“Ho visto che ha fatto la partita con grande applicazione. Sapevamo che ci sarebbe stato da soffire in questa gara e che più in generale il precampioanto sarà difficile per tanti motivi”.

Su Lukaku:

“Sapete quello che penso di Lukaku, l’ho detto ieri. Ma penso che al momento non sia corretto parlare di lui perché è un giocatore dello United, e penso che non sia corretto nemmeno nei confronti dei miei giocatori. Da una parte c’è la mia speranza, dall’altra vedremo cosa il club riuscirà a fare“.

Sulla partita in generale:

“Sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire in queste partite, sarà così per tutto il precampionato, sarà difficile per tanti motivi.”

“C’è da apprezzare la volontà che i ragazzi hanno messo in campo, la voglia di lottare.”

“Certo, abbiamo tanto da migliorare, sotto tutti i punti di vista, nella gestione della palla, nella pressione alta: l’avevamo preparata, poi il gran caldo… Veniamo da giorni di lavoro intenso. Però non possiamo pensare di giocare solo amichevoli e non allenarci.

Sul futuro: Conte è però comunque fiducioso e convinto che la situazione migliorerà con l’applicazione e il lavoro:

“Non si può pensare soltanto a giocare. C’è bisogno di lavorare tanto e lo faremo”.