Inter: Arrivano i primi fastidi per Antonio Conte

0
366

L’Inter di Antonio Conte si presenta come una delle candidate allo scudetto e forse come la vera anti-Juve insieme al Napoli di Ancelotti.

Il tecnico salentino rappresenta una garanzia dal punto di vista dei risultati, l’incognita resta l’integrazione con un mondo, quello interista, che Conte aveva conosciuto solamente da acerrimo nemico.

Secondo quanto riportato dal giornalista Massimo Pavan poi, Antonio Conte comincia ad essere infastidito. Siamo all’inizio, ma lui è un perfezionista e non ama le brutte sorprese ed al momento i nerazzurri non lo hanno accontentato.

Quello che pesa per Conte, è la situazione di stallo che si è venuta a creare sul fronte attaccanti.

Lo stallo sugli attaccanti affolla i pensieri del tecnico, in pressing sulla società per avere al più presto Lukaku e Dzeko. Il discorso esuberi, invece, complica il lavoro di Beppe Marotta e Piero Ausilio, con Icardi (soprattutto) ma anche Nainggolan che fanno da tappo alle operazioni più ricche.

Nel reparto offensivo, è arrivato il solo Lazaro, ma fuori per infortunio, il mister nerazzurro aspetta gli acquisti offensivi, consapevole, come detto, che al momento il reparto d’attacco è veramente scarno, aspettando Lautaro Martinez.

Sono chiari i desideri dell’ex juventino, vuole due attaccanti forti, uno sarebbe Edin Dzeko, l’altro Romelu Lukaku.

Il problema è che l’Inter sta tirando la corda per entrambi e rischia di non prenderne nemmeno uno, per questo il mister interista sarebbe contrariato. Al momento la Roma blocca Dzeko se non alle proprie condizioni, mentre lo United non ha intenzione di cedere Lukaku per meno degli 83 milioni da cui lo aveva preso dall’Everton.

Intanto la squadra neroazzurra dovrà affrontare la campagna in Asia, dove nell’International Champions Cup sfiderà squadre blasonate tra cui la stessa Juventus, e dove dovrà cercare di evitare figuracce, considerando l’enorme quantitò di giovani che verranno aggregati alla prima squadra neroazzurra per la tourneè.