Eurosport sulla difesa Juve dopo l’arrivo di de Ligt: “Quintetto clamoroso che in Europa non ha eguali”

0
782

Eurosport elogia il talento olandese Matthijs de Ligt, ultimo acquisto dei bianconeri, che con il suo arrivo avrebbe alzato ulteriormente il livello della Juventus:

Personalità esagerata, cercato da mezza Europa, già pronto per diventare una colonna bianconera. Un colpo eccezionale di Paratici e Nedved.

Matthijs de Ligt sembra destinato ad essere uno dei difensori più forti del prossimo decennio: la Juventus, investendo 75 milioni di euro e offrendogli un ingaggio da re, ha superato la concorrenza di PSG e Barcellona e si è garantita un pilastro già di altissimo livello

Ad agosto de Ligt compirà 20 anni. Conta già oltre 100 presenze nell’Ajax (con 13 reti all’attivo, di cui 10 di testa) e 17 gettoni nella Nazionale olandese, dove forma l’eccezionale coppia con Virgil van Dijk.

È stato il difensore più giovane ad essere andato a segno nella Champions League 2018/19, oltre ad essere in assoluto il più giovane giocatore ad aver trovato più di un gol nella passata edizione della competizione.

Testa alta, petto in fuori, con un tempismo nella chiusura e nell’anticipo che dal vivo impressiona e coinvolge.

Alto quasi 1 e 90, ma rapido nell’allungo e nell’uno contro uno. Insomma: completo e già pronto ad essere considerato un top player nel ruolo.

Bonucci, Chiellini, Rugani, Demiral e de Ligt. Un quintetto (per adesso) clamoroso,che in Europa non pare avere eguali, per prospettiva, caratteristiche e soluzioni.

Le pur eccellenti difese formate da Manolas-Koulibaly e da De Vrij-Godin-Skriniar sembrano al momento un pelo inferiori sulla carta.

Certo, bisognerà capire il futuro di Bonucci per attestarne la forza e la completezza.

Logico ipotizzarne un utilizzo iniziale con Chiellini e una rotazione con Bonucci a seconda delle partite e del periodo della stagione.

Lui è uno che ha bisogno di scendere in campo frequentemente (55 presenze nella scorsa stagione), uno di quei difensori che più giocano, più prendono fiducia.

Il tecnico toscano, considerando il lavoro fatto su Koulibaly, potrebbe essere lo “scultore” perfetto per plasmare questo gigante dei Paesi Bassi.

Un acquisto stile Cristiano Ronaldo, forse con meno appeal dal punto di vista mediatico, ma egualmente affascinante e privilegiato.

La Juventus ha pagato profumatamente de Ligt, ha inserito una clausola rescissoria comunque alta (si parla di una cifra iniziale di 125 milioni di euro, destinata a salire in base a bonus e trofei vinti) e si è potenzialmente assicurata una colonna per i prossimi anni.

Un investimento oneroso, ma che aumenta il peso internazionale del club nel panorama del calciomercato mondiale, ne rafforza la leadership italiana e accresce il livello tecnico della squadra.

Il campo esprimerà il suo insindacabile giudizio, ma il futuro di questo giocatore sembra già segnato“.