Moggi su Dybala: “Non partirà, Sarri cercherà di rivalutarlo”

0
203

L’ex dirigente bianconero Luciano Moggi, nel suo consueto editoriale per Libero, ha commentato le attività di calciomercato della Juventus di questa finestra estiva.

Le parole di Moggi sulla trattativa Juve-Ajax per portare a Torino il giovane talento olandese, il difensore Matthijs de Ligt:

“La Juve da tempo ha messo gli occhi su de Ligt, difensore dell’Ajax e della nazionale olandese: non ha ancora concluso il trasferimento per le richieste esorbitanti della sua società (75 milioni), ma lo farà grazie ai buoni uffici di Raiola, procuratore del giocatore, come lo era per Pavel Nedved quando quest’ultimo passò dalla Lazio alla Juve.

Tra i due è rimasta l’amicizia di un tempo in virtù della quale la Juve potrà contare proprio sull’apporto di Mino per tentare di risparmiare qualche milione: è il solo motivo per cui non c’è stata ancora la stretta finale.

Il giocatore ha comunque già avuto contatti telefonici con Sarri e non ci sono dubbi che sarà il rinforzo per il reparto difensivo, come lo sono Rabiot e Ramsey per il centrocampo.

L’essersi mossa per tempo ha permesso alla Juve di evitare aste per assicurarsi questi due ottimi giovani (presi a parametro zero), di cui aveva necessità per ringiovanire la rosa e aumentarne il tasso di qualità“.

Un commento di Moggi anche sul rientro inatteso di Buffon:

Ottima la scelta di far rientrare Buffon come secondo di Szczesny: sarà importante anche nello spogliatoio per il carisma che lo contraddistingue”.

L’ex dirigente bianconero ha poi dato un parere su Paulo Dybala, da molti dato in partenza:

Non partirà Dybala che Sarri cercherà di rivalutare, mentre se ne andranno Mandzukic, Khedira e Cancelo, quest’ultimo per fare cassa stante la spesa che verrà fatta per acquistare de Ligt“.

Un ultimo commento di Moggi su Gonzalo Higuain:

“In transito Higuain, che alla fine dovrebbe approdare alla Roma nonostante la sua ritrosia. È ciò che i giallorossi aspettano per dare il via libera a Dzeko verso l’Inter e Zaniolo alla Juve“.