Juve – de Ligt: L’Ajax resiste

0
237

Il Corriere dello Sport racconta stamane in edicola di come il fortino dell’Ajax resiste ancora sotto i colpi di Nedved e Paratici, per portare a Torino il bottino costituito da de Ligt.

Si va a oltranza, scrive il CdS.

“Il traguardo non è lontano ma serve ancora uno sforzo da parte dei bianconeri per trovare l’intesa con l’Ajax e definire l’acquisto del gioiello olandese”.

“I Lancieri, infatti, vogliono ottenere il massimo possibile dalla cessione del loro capitano e quindi non intendono fare sconti, consapevoli che in pochissimo tempo potrebbero nuovamente manifestarsi all’orizzonte Barcellona e Paris Saint Germain, al momento fuori gioco, generando un’asta”.

La Juve non teme sorprese, perchè ha in mano il jolly che la concorrenza non possiede: l’accordo con Matthijs per un contratto di cinque anni a 12 milioni a stagione, bonus compresi, in cui verrà inserita una clausola rescissoria da 150 milioni”.

E così continua a lavorare senza sosta, attraverso Mino Raiola, per trovare la quadratura del cerchio. Con l’intenzione di arrivare l’intesa il più presto possibile, in modo da mettere De Ligt a disposizione di Maurizio Sarri per il ritiro che inizierà mercoledì prossimo”.

“Il confronto tra le parti continua, dunque”.

L’Ajax ha rifiutato una prima offerta bianconera da 55 milioni più 10 di bonus. Troppo lontana, secondo il club olandese, dall’obiettivo che resta attorno ai 75 milioni”.

L’aggiunta dei bonus, ricorda la stampa spagnola, sarebbe la cifra offerta del Barcellona qualche tempo fa, prima che i blaugrana frenassero, così come il Paris Saint Germain, lasciando spazio all’offensiva juventina”.

“C’è distanza, quindi, ma non insormontabile, considerando anche gli ottimi rapporti tra le società e la volontà ormai chiara del giocatore”.

Tutto lascia pensare che ci sia il classico lieto fine; non ci sono all’orizzonte i presupposti per colpi di scena clamorosi”.

La Juve punta a definire tutto entro fine settimana. Se la situazione non dovesse sbloccarsi, lunedì De Ligt risponderebbe alla chiamata dell’Ajax per il raduno di inizio stagione e inizierebbe ad allenarsi in attesa di sviluppi”.

La fiducia dei campioni d’Italia, in ogni caso, resta intatta. Si percepisce nell’ambiente juventino la convinzione che sia soltanto questione di tempo per mettere a posto tutte i dettagli di un affare decisamente complesso, che comporta un investimento ingente da parte della società bianconera”.