Juve, il Pog-bis non è un sogno

0
244

Paul Pogba, l’altro sogno transalpino della Juve.

Così viene definito stamane dalla Gazzetta dello Sport l’ultimo obbiettivo di mercato bianconero.

Quello che probabilmente chiuderebbe la campagna acquisti, al netto di de Ligt (in arrivo), il terzino destro e l’attaccante.

Il più folle (sogno) solo in apparenza perché tra i dirigenti bianconeri nessuno ha mai pensato di rassegnarsi davanti alla complessità e al costo”.

L’operazione Pog-bis non è mai stata in collegamento diretto con quella che porterà il capitano dell’Ajax accanto a Chiellini, viaggia su un canale diverso e non alternativo. Non facile, certo, ma neanche impossibile”.

Pogba dopo Rabiot: si può aggiungere altro champagne nel centrocampo alla francese di Madame”.

“Fino al 7 luglio il Polpo sarà in ferie: come sempre, le sue vacanze sono anche lavoro causa sponsor tecnico, che poi è lo stesso della Juve: è un altro dettaglio da non tralasciare”.

“Pogba sta passando gli ultimi giorni negli Usa e informa i Social di quanto stia sudando nello stadio dei New York Red Bulls”.

“Lo United lo aspetta tra una settimana convinto che trattenerlo sarà ardito: il 26enne francese ha detto di volere nuove sfide e, come ordine di preferenza, mette la Juve davanti a tutte le altre”.

“Il legame romantico con la città, i rapporti fraterni con i vecchi compagni: c’è un filo teso con Torino”.

“A complicare il ritorno, però, è un altro grande ex bianconero: nel fine settimana Zizou Zidane ha ridetto in faccia a Florentino quanto l’acquisto del connazionale Paul sia decisivo per il suo progetto di rinascita”.

“Così a Madrid stanno provando a convincere Gareth Bale, uno dei tanti campioni in dismissione: sarebbe una pedina da inserire nell’affare, ma il gallese al momento non vuole tornare nel Regno Unito”.

Il Polpo costa comunque 150 milioni almeno e ogni azzardo della Juve dipenderà dalla possibilità di inserire robuste contropartite”.

“Il capo dell’area sport Fabio Paratici deve far cassa prima e liberare qualche casella in un centrocampo assai affollato, ma è convinto di aver in mano carte pregiate per gli inglesi”.

Paulo Dybala, che piace ai rossi di Manchester da anni e permetterebbe di avvicinare i costi lunari di Pogba”.

“In più, in passato pure Alex Sandro è stato ingolosito dalle sterline United, senza dimenticare la tentazione Matuidi: come il Polpo, il mancino è assistito da Raiola”.