Antonio Cabrini: “Bonucci, giocatore determinante per il reparto difensivo. Lo terrei”

0
208

Antonio Cabrini l’ex giocatore della Juventus e della Nazionale è intervenuto a TMW Radio, durante la trasmissione radiofonica Maracanà.

Ecco le sue parole:

Su Rabiot alla Juventus

E’ un bel giocatore, dipenderà da come si inserisce nel modulo di Sarri. E soprattutto da quanto si adatterà al campionato italiano”.

“Bisognerà vedere soprattutto il suo adattamento mentale”.

Sul centrocampo della Juve

“Sono tanti sì, ma sono tutti di altissimo livello. Sarri avrà l’occasione di verificare le vere potenzialità dei calciatori”.

Ramsey è superiore, ma gli altri sono dello stesso livello”.

Su Leonardo Bonucci e le voci che lo vorrebbero con le valige pronte:

Sto con Bonucci, è un giocatore determinante per il reparto difensivo. Ha ancora diversi anni dalla sua parte, non vedo perché debba lasciare la Juve”.

“Accanto a De Ligt userà Bonucci, poi magari potrebbe giocare a tre dietro. Io lo terrei”.

Sulle prossime operazioni di mercato:
“Per ora è stato un inizio sfavillante. La Juve è creata per poter competere ad alto livello in Champions”.

Cristiano Ronaldo prima punta? Servirebbe un’alternativa o una buonissima spalla. Sarri ha detto che serve diventare più offensivi e di sfruttare al meglio le caratteristiche di CR7″.

“Serve dare un’impronta di base importante e ben precisa fin dall’inizio”.

“Pogba o Milinkovic-Savic? Il primo lo si conosce perfettamente, e lui conosce bene l’ambiente. L’altro è un grande talento, tutto ancora da scoprire e che deve crescere. Poi c’è qualcuno che dice che la minestra riscaldata non va bene…”