spot_img
spot_img
domenica, Maggio 19, 2024

CorSport sul Decreto Crescita: “Favorirà la tassazione di de Ligt”

spot_imgspot_img

Passato ieri anche al Senato il Decreto Crescita, che per i club sportivi italiani si traduce nella possibilità di avere consistenti sgravi fiscali, con la possibilità di offrire ingaggi maggiori a giocatori di punta e allenatori provenienti dall’estero.

Grazie a questa legge ora le squadre italiane potranno mettere sotto contratto giocatori e allenatori con stipendi che finora per loro erano spesso quasi proibitivi.

E il Corriere dello Sport nell’edizione odierna riporta: “Il Decreto Crescita favorirà la tassazione dell’olandese”.

Il quotidiano sportivo ha analizzato, infatti, in particolare la trattativa tra Juventus e Matthijs de Ligt, e secondo i numeri riportati, l’olandese avrebbe consistenti vantaggi a scegliere la maglia bianconera, rispetto a quelle di altre big europee come Barcellona e Psg.

Attraverso sgravi fiscali, infatti, si attirano nel nostro Paese imprenditori, manager, professionisti stranieri, che possano appunto contribuire alla crescita italiana.

Secondo i numeri esaminati da Francesco Pacifico sul dal quotidiano sportivo, sulla parte fissa dello stipendio di circa 7,5 milioni di euro all’anno, l’olandese de Ligt finirebbe per versare di Irpef 1.612.500 euro, con un evidente il risparmio, rispetto a quanto prevedono le attuali nome.

In attesa di conoscere meglio il dettaglio del Decreto, de Ligt può sperare in un ulteriore sconto fiscale di 966.855 euro, che potrebbe significare per lui una cifra totale di circa 2,5 milioni e mezzo.

- Advertisement -