Buffon alla Juve: Almeno otto partite in campionato e due in Champions League

0
220

Gigi Buffon, mettiamo le cose in chiaro.

Innanzitutto il 41enne sarebbe un punto di riferimento ideale (assieme a Chiellini, ovviamente) per Maurizio Sarri nell’approccio all’ambiente bianconero.

Buffon quell’ambiente lo conosce alla perfezione soprattutto per affrontare i primi mesi, quelli nei quali l’ex Napoli potrebbe scontrarsi con lo scetticismo di parte dei tifosi.

Non una stampella ma un aiuto in più grazie ad una figura per la quale lo stesso Andrea Agnelli nutre grande considerazione.

Buffon avrebbe accettato di tornare alla Juventus a precise condizioni: non giocherà più di quindici partite, ingaggio da 2 milioni bonus compresi.

Gol.com, riprendendo le indiscrezioni di Tuttosport, rivela alcuni dettagli circa le prestazioni attese dal portiere bianconero.

A un anno dal commosso addio allo ‘Stadium‘, Buffon è davvero pronto a tornare per chiudere la sua carriera da portiere alla Juventus e iniziare quella da dirigente al termine della prossima stagione.

Secondo ‘Tuttosport’ però le gerarchie in casa bianconera saranno ben chiare.

Il titolare tra i parli era e resta Szczesny, mentre Buffon a quasi 42 anni giocherà al massimo quindici partite in totale.

Buffon quindi sarà sicuramente titolare in Coppa Italia e probabilmente collezionerà almeno 8 gettoni in campionato, cosa che gli permetterebbe di superare il record di Paolo Maldini e diventare il primatista assoluto di presenze in Serie A.

Per quanto riguarda la Champions League invece Buffon giocherà solo due partite nella fase a gironi mentre dagli ottavi in poi non scenderà più in campo a meno di infortuni o squalifiche del titolare Szczesny.

Infine per quanto riguarda l’ingaggio Buffon guadagnerà in tutto circa 2 milioni di euro, bonus compresi.

Molto meno quindi di quanto gli avrebbe offerto il PSG per restare in Francia come secondo portiere. Decisivo per il ritorno alla Juventus sarebbe stato il richiamo di casa e la possibilità di riavvicinarsi alla famiglia.

A meno di clamorosi colpi di scena insomma, non appena verrà trovata una nuova sistemazione a Perin, Buffon rientrerà alla Continassa dove il suo ruolo all’interno dello spogliatoio nel primo anno dell’era Sarri potrebbe risultare utilissimo.