Allegri parla da ex: “Le panchine di Inter e Juve non sono più cose che mi riguardano”

0
173

Dopo l’addio alla Juventus, dopo cinque anni trascorsi alla guida della panchina dei bianconeri, si è concentrata molta curiosità circa il futuro di Massimiliano Allegri.

Numerose le ipotesi sulle sue scelte future, con diverse voci che nel corso delle settimane lo hanno accostato a diversi club, soprattutto esteri.

E negli scorsi giorni proprio l’ex tecnico bianconero, ha annunciato a sorpresa la sua intenzione di non allenare nessuna squadra nella prossima stagione, per potersi dedicare alla sua vita personale:

“Starò un anno fermo perché devo riprendere in mano la mia vita privata, ritrovare dopo tanti anni gli affetti familiari, i figli e gli amici”.

“Questi ultimi 16 sono stati anni in cui ero nella centrifuga. Lasci un po’ andare gli affetti familiari, i figli e gli amici”.

“Quest’anno mi servirà per ricaricarmi in vista della stagione successiva“.

Decisione che quest’anno gli permetterà di godersi il campionato di Serie A comodamente in poltrona, in attesa di ripartire con rinnovate energie il prossimo anno.

Intervistato dalla stampa presente ad un evento organizzato a Milano dalla Adidas, l’ex bianconero Allegri ha così commentato i nuovi arrivi di Conte all’Inter e del sempre più probabile Sarri alla Juventus:

“Come commento i ritorni in Italia di Conte e Sarri? In nessun modo, non sono più cose che mi riguardano, ha risposto tranciante Allegri, per poi concludere: “Mi aspetto, come ogni anno, un bellissimo campionato, che guarderò con curiosità“.