Stefano Discreti: “Juve, dentro Higuain, fuori Mandzukic”

0
44

Il giornalista Stefano Discreti, tifoso bianconero, nel suo consueto editoriale per Sport Mediaset ha avanzato una ipotesi tanto suggestiva quanto sensata.

Higuain nuovamente tra le fila dei bianconeri. Ecco come ha argomentato tale affermazione

“Con tutto il rispetto per le altre squadre di Serie A, se resta in Serie A è solo per la Juventus, è una questione di scelta personale e professionale”.

Così ha parlato Nicolas Higuain, procuratore e fratello di Gonzalo, riferendosi in merito alle possibili voci di mercato che vedrebbero il Pipita coinvolto in un potenziale scambio con la Roma per Manolas.

D’altronde, da una parte i giallorossi hanno la necessità di rimpiazzare quanto prima il partente Dzeko mentre dall’altra i bianconeri devono rinforzare un reparto, quello difensivo, che senza più Barzagli, con un Chiellini 35enne e un Bonucci che ormai da almeno un biennio non riesce più a ritornare al rendimento di un tempo, è diventato il punto debole della squadra juventina.

Da punto di forza a punto debole, segno degli anni che sono passati.

Quindi, almeno sulla carta considerando anche l’attuale valore di mercato dei due giocatori sarebbe stato anche uno scambio fattibile e propedeutico per un miglioramento di entrambe le formazioni.

Il fratello/procuratore di Gonzalo è stato però chiarissimo in merito chiudendo subito qualsiasi ipotesi di trasferimento in tal senso.

Higuain, ricordiamolo, ha ancora un anno di prestito contrattualizzato con il Chelsea, che ha il mercato in entrata bloccato e ha appena subito la pesantissima uscita di Hazard al Real Madrid.

Non è quindi così scontato che l’attaccante argentino scelga di andare via da Londra anche se Maurizio Sarri non sarà più l’allenatore dei blues. Dovesse tornare in Italia però lo farebbe solamente per la Juventus.

Cosa vorrebbe dire questo? Un eventuale suo ritorno in bianconero preluderebbe sicuramente a un cessione nell’attuale parco attaccanti della Juve e bloccherebbe definitivamente qualsiasi ipotesi di vedere Icardi con la maglia juventina nella prossima stagione (che forse non sarebbe nemmeno un male…).

Il cambio (soprattutto di mentalità) deciso dalla dirigenza bianconera un mese fa, con l’esonero di Allegri nonostante i 5 scudetti consecutivi, potrebbe passare anche da una mossa come questa:

Riportare in rosa un bomber come Higuain, una punta d’assalto, un “animale” da area di rigore e fare a meno invece di un Mandzukic, ovvero di un attaccante generoso, votato al sacrificio, abituato a lottare lontano dall’area di rigore e per questo attaccante dallo scarso apporto in fase realizzativa. I numeri in tal senso parlano chiaro.

Le info in nostro possesso ci riferiscono comunque di un Mandzukic in uscita dalla Juventus, a prescindere da chi sarà il nuovo allenatore e dai giocatori che verranno comprati nel reparto.

L’uscita di Allegri, a cui l’attaccante croato deve tantissimo, ha probabilmente accelerato questa situazione. Per una Juve d’assalto, come quella reclamata dai tifosi e che Nedved e Paratici stanno cercando di costruire insieme per la prossima stagione, serve nettamente più un Higuain che un Mandzukic.

E chissà che questo “scambio” alla fine non vada davvero in porto. Il fratello/procuratore Nicolas, nel caso, stavolta non avrebbe nulla da eccepire…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.