Momblano: “Due anni di squalifica per il City”. Ipotesi Guardiola ancora valida?

0
963

Cresce l’attesa per sapere chi sarà nominato alla guida della panchina della Juventus la prossima stagione.

La scelta del nuovo allenatore della Juventus, è un argomento che ormai sta tenendo banco da diverse settimane e sul quale si sta concentrando molta curiosità, per via delle numerose indiscrezioni circolate in particolare su Maurizio Sarri.

La dirigenza bianconera, stando alle numerose voci, prima delle presentazioni ufficiali, aspetterebbe solo il via libera definitivo da parte del Chelsea e di Abramovich.

Ma secondo molti addetti ai lavori, tuttavia la candidatura di Pep Guardiola, quale successore di Allegri, non sarebbe ancora tramontata.

Il Manchester City di Guardiola, nei giorni scorsi è stato deferito dalla UEFA per il mancato rispetto delle norme sul Fair-Play Finanziario.

Il City è in attesa di comunicazioni ufficiali circa eventuali sanzioni, che potrebbero prevedere il blocco di una o più sessioni di mercato, e perfino una clamorosa esclusione dalla Champions League.

E proprio su questa telenovela, si è nuovamente sbilanciato Luca Momblano, giornalista vicino alle tematiche juventine che, intervenuto a Top Calcio 24, ha commentato:

Mi risulta che sarebbero confermati due anni di squalifica per il City, e aggiungo che ci sarebbe anche un’imposizione sul tetto ingaggi per almeno la prossima stagione, in attesa di altre verifiche nelle stagioni successive”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.