mercoledì, Luglio 17, 2024

Paolo Montero nuovo tecnico della Sambenedettese

L’ex difensore della Juventus, Paolo Montero è pronto alla sua prima avventura su una panchina italiana.

Con una nota apparsa sul profilo Facebook ufficiale della Sambenedettese, il club marchigiano ha comunicato che la guida della prima squadra è stata affidata proprio all’uruguaiano.

Da poco è arrivato anche il comunicato ufficiale sul sito della società rossoblu.

A riportare tra i primi la notizia è il blog dell’esperto di calciomercato Alfredo Pedullà.

Montero ha iniziato e terminato la sua carriera agonistica in patria, nelle file del Peñarol.

Ma gran parte di essa si è svolta in Italia, con le maglie dell’Atalanta prima e della Juventus poi.

Con i bianconeri ha vinto quattro campionati italiani, una Supercoppa UEFA e una Coppa Intercontinentale; con i bianconeri ha inoltre giocato tre finali di UEFA Champions League.

Difensore tecnicamente dotato, era in grado di dirigere la retroguardia con personalità e lucidità.

Solitamente schierato come stopper o libero, all’occorrenza ha ricoperto seppur molto controvoglia, arrivando financo a litigare coi suoi allenatori per la cosa — anche il ruolo di terzino sinistro.

Dal carattere deciso, non lesinava le maniere forti, anche eccedendo il regolamento.

Una curiosità: Nel corso della sua carriera in Serie A ha ricevuto 16 cartellini rossi, cifra che lo rende il primatista assoluto in questa particolare graduatoria.

«Io non ho mai commesso falli cattivi, le mie reazioni sono istintive. Del resto sono latino […]. E per i latini il calcio è anche furbizia.»

Una volta appesi gli scarpini al chiodo, dopo aver brevemente svolto la professione di procuratore sportivo in Uruguay,l’11 novembre 2014 viene chiamato a sostituire il dimissionario Jorge Fossati, all’indomani della sconfitta contro il Nacional, sulla panchina del Peñarol, mantenendo l’incarico fino all’ingaggio di Pablo Bengoechea il 23 dicembre dello stesso anno.

Il 10 marzo 2016 viene ingaggiato dal Boca Unidos, club militante nella Primera B Nacional, la seconda divisione argentina.

Il 27 settembre 2018 ottiene a Coverciano la qualifica UEFA A, abilitandolo in Europa all’allenamento di tutte le formazioni giovanili e delle prime squadre fino alla Serie C, e alla posizione di allenatore in seconda in Serie B e Serie A.

E ora inizia l’avventura con la Sambenedettese.

spot_imgspot_img