Conte, la presentazione sembra un film

0
84

In un video postato dall’Inter sui suoi canali social, Antonio Conte spiega le ragioni che lo hanno spinto ad accettare la proposta nerazzurra.

La presentazione sembra un film di Bolliwood, con frasi forzate e studiate a tavolino dal regista.

Ecco il video postato dall’Inter su Twitter:

“Finalmente si ricomincia”, dice Antonio Conte nel video.

“Di motivi ne ho tanti, anche troppi, e di sfide davanti a me altrettante ma non vedo l’ora – le parole del neo tecnico nerazzurro -.

Un club che non è da tutti”.

Lo stesso Conte è consapevole che il suo approdo all’Inter farà discutere:

Conte, poi si rivolge ai tifosi nerazzurri: “i tifosi si chiederanno: perchè proprio io?”

“Perchè condividiamo la stessa ambizione, coraggio, fame e determinazione. Ora tocca a me. Ci sono, Inter”.

Questo il testo del comunicato ufficiale dell’Inter: “Sono i gesti, gli sguardi, i dettagli, a definire Antonio Conte. Una vita dedicata al calcio, fin da piccolo”.

“Appassionato e innamorato del pallone al punto da farlo diventare l’obiettivo da perseguire – diventando calciatore – e anche il mezzo migliore per potersi esprimere, per lasciare un segno. In campo e in panchina”.

“Determinato e ambizioso, Antonio Conte inizia il suo viaggio con l’Inter: due entità con lo stesso obiettivo, lo stesso orizzonte, quello della vittoria. Testa, cuore e gambe sono le parole chiave della carriera di Conte, nato a Lecce il 31 luglio 1969″.

Testa: come le idee chiare che ha sempre avuto sul terreno di gioco, quando giocava come centrocampista e i suoi allenatori erano certi che avrebbe proseguito la carriera vestendo i panni del mister”.

Cuore: come quello che ha messo e mette in ogni sua avventura, alimentando sempre nei compagni e nei suoi giocatori un senso di appartenenza necessario a raggiungere gli obiettivi più importanti”.

Gambe: quelle per lavorare con intensità durante gli allenamenti e i match, da vivere tutti al massimo”.

Lavoro e sudore, unità d’intenti e identità. Come quelli della Nazionale azzurra agli Europei 2016. L’Italia di Conte, eliminata ai calci di rigore dalla Germania, emozionò e compattò un’intera nazione”.

“E anche all’estero ha lasciato la sua impronta, vincendo alla prima stagione la Premier League”.

“Ora la sfida di Antonio Conte è la stessa di tutto il mondo nerazzurro: continuare a correre, per riportare l’Inter nell’elite del calcio europeo”.