Andrea Agnelli nello stesso hotel di Sarri

0
441

Arriva l’esclusiva di Tuttosport.

Pubblicate anche le foto. Andrea Agnelli da Maurizio Sarri a Baku.

“Il presidente della Juventus è atterrato nella capitale dell’Azerbaigian e si trova all’hotel Four Seasons in Neftchilar Ave, lo stesso cinque stelle dove alloggia il Chelsea che stasera si giocherà la finale di Europa League con l’Arsenal, scrive Tuttosport.

Il quotidiano sportivo, da sempre vicino alle vicende della società bianconera, rivela che “i due si sono incrociati già stamattina: difficile pensare che sia l’occasione per parlare di futuro in un giorno tanto importante per il tecnico”,

“Ma la presenza di Andrea là dove c’è pure Sarri è un ulteriore indizio di quanto sia ormai grande il feeling con il mondo Juve”.

Anche perché – riporta sempre Tuttosport – per il presidente della Juve è pure l’occasione per fare nuovamente il punto con l’entourage del tecnico e con Fali Ramadani, l’uomo che sta facendo da mediatore nella trattativa che dovrà liberare Sarri dal Chelsea (la Juve non vorrebbe pagare buonuscita)”.

“Tra l’altro, c’è una curiosa coincidenza con Cristiano Ronaldo: pure un anno fa fu il presidente a muoversi in prima persona per garantire alla Juve l’acquisto più importante dell’estate”.

E poche ore fa, anche il giornalista Tancredi Palmeri ha confermato in un suo editoriale che “La trattativa non è più avanzata ormai, è già un accordo”.

Racconta ancora il giornalista che “i termini dovrebbero essere di tre anni di contratto a circa 7 milioni di € a stagione”.

“Un accordo di massima raggiunto che ovviamente non potrebbe mai essere annunciato prima della finale di Europa League, ma soprattutto prima che Sarri non risolva il suo rapporto con Chelsea”.

“Una exit strategy che non sarà semplice: non perché Marina o Abramovich vogliano trattenerlo (ma quando mai, in preparazione c’è già il posto per Lampard), ma perché ci sono dei soldi in ballo”.

“Quelli eventualmente degli anni di contratto da transare che rimangono a Sarri (anticipazione: se li può scordare) ma soprattutto i 5 milioni di clausola che il Chelsea pretenderebbe per lasciarlo andare”.