Juventus, Ronaldo spazza via le voci: “C’è solo la Juve”

0
559

«C’è solo la Juve»: sono queste le parole di Cristiano Ronaldo, che ha voluto spegnere in questo modo le voci sul suo addio.

Le giornate successive alla sconfitta con l’Ajax, sono state segnate dal silenzio di Ronaldo che amplificava le voci sul suo futuro che rimbalzavano dalla Spagna.

Non solo. Nella giornata di ieri è venuto fuori un video che riprendeva CR7 dopo il fischio finale di Juve-Ajax. Un video nel quale il comportamento dell’attaccante della Juventus lasciava presagire brutti scenari dopo l’eliminazione dalla Champions League.

In spagna da subito hanno iniziato a parlare di un ritorno di CR7 al Real madrid.
Al media spagnolo El Chiringuito, il giornalista di AS Tomas Roncero, dichiarava che dopo la sconfitta con l’Ajax, Cristiano Ronaldo era pentito di aver lasciato il Real Madrid per i bianconeri e pertanto: “Cristiano torna al Real? So solo che prima dell’arrivo di Zidane, sembrava impossibile. Ora il Real ci starà pensando“.

Non solo i media spagnoli, anche la stampa italiana ha contribuito a creare questo clima di incertezza intorno a CR7: il Corriere della Sera ipotizzava riflessioni del portoghese sull’addio a fine stagione, dopo un solo anno a Torino; invece La Repubblica ipotizzava un addio non in questa stagione ma nella prossima, nel 2020, due anni prima della scadenza del contratto.

Ieri ci pensava Massimiliano Allegri a smentire questi scenari catastrofici.

Nella conferenza stampa ha urlato a gran voce: “Ronaldo è il futuro della Juventus. Si è messo a disposizione dei compagni di squadra segnando tante reti, sono convinto che l’anno prossimo farà ancora meglio“.

Oggi la smentita arriva direttamente dall’entourage dell’attaccante portoghese e riportata da Tuttosport: l’idea di lasciare i bianconeri prima della scadenza contrattuale, non rientra nei piani di CR7.

In vista della prossima stagione, con la Juve, per Ronaldo l’obiettivo resta sempre quello della conquista della Champions League, mentre in questa, oltre allo scudetto, Ronaldo non avrebbe assolutamente rinunciato a scalare la classifica dei cannonieri di Serie A.