Chiesto dal Giudice Sportivo un supplemento d’indagine sul caso Kean

0
329

Questa mattina il Giudice Sportivo ha chiesto un supplemento d’indagine in relazione ai cori discriminatori diretti ai giocatori della Juventus, Moise Keane e Blaise Matuidi, nel corso della partita di campionato tra il Cagliari e la Juventus.

Il Giudice Sportivo, anziché comminare la multa di prassi al Cagliari, ha deciso di prendere tempo e disporre ulteriori verifiche.

Molto probabilmente la sentenza definitiva arriverà nel corso della prossima settimana.

Intanto nessuna sanzione è stata comminata a Moise Kean, a seguito dell’esultanza dopo la sua rete del 2-0 che ha poi permesso alla Juventus di portare a casa la vittoria.

Nel documento diffuso dal Giudice Sportivo si legge:

“Letto il rapporto dell’Arbitro, letta, altresì, la relazione dei collaboratori della Procura federale; dispone a cura della Procura federale accertamenti istruttori supplementari, riservandosi di disporre l’acquisizione di ulteriori elementi da parte degli Organi competenti, in ordine ai cori di discriminazione razziale di cui sarebbero stati oggetto il calciatore Matuidi e il calciatore Kean, entrambi in forza alla Società Juventus, dovendosi in particolare con chiarezza appurare, impregiudicata valutazione spettante allo scrivente Giudice, in che fasi dell’incontro i suddetti calciatori sono stati, rispettivamente, bersaglio dei cori riconducibili comunque a manifestazione di discriminazione razziale e quale dimensione e percezione reale hanno avuto i fenomeni stessi”.